Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, a Bari vietato un altro passo falso. Il mercato si chiude con due cessioni

Crotone, a Bari vietato un altro passo falso. Il mercato si chiude con due cessioni

Primo passo falso. Nella gara contro il Perugia, il Crotone ha subito il primo ko interno della stagione, contro gli umbri è mancato anche il gioco, fatto raro in casa dei rossoblù. Esistono dunque spunti di riflessione per Juric dopo che il 2016 si era aperto nel migliore dei modi, con le vittorie contro Cagliari e Novara. Proprio i sardi, dopo la vittoria di Avellino, hanno ritrovato la vetta della classifica, fattore che forse paradossalmente potrà ‘aiutare’ Budimir e compagni. Senza la pressione di dover fare da battistrada ma tornando ad inseguire la squadra di Rastelli, il Crotone potrà ritrovare la brillantezza smarrita nell’ultima gara giocata. Venerdi rossoblù impegnati sul campo del Bari nell’anticipo di giornata, c’è dunque modo di reagire immediatamente al ko interno con il Perugia. Il Pescara di Oddo (adesso a -5) vince e convince, il Crotone deve tornare a marciare per mantenere le distanze e continuare a sognare.

Il mercato del Crotone, dopo gli arrivi di Fazzi e Garcia Tena, si chiude con due cessioni. Il club pitagorico infatti ha comunicato di aver ceduto in prestito a L’Aquila Calcio 1927, fino al 30 giugno 2016, le prestazioni sportive del giovane difensore Luca Bruno (classe 1996) e di aver raggiunto un accordo con la S.S. Lazio per la risoluzione consensuale della cessione temporanea per le prestazioni sportive dell’attaccante Mamadou Tounkara.