Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, non è un sogno. Travolto il Cagliari (3-1), la Serie A è più vicina

Crotone, non è un sogno. Travolto il Cagliari (3-1), la Serie A è più vicina

A Crotone volevano un antipasto di Serie A e gli spettatori dello Scida lo hanno consumato come meglio non avrebbero potuto.

Quasi diecimila i presenti. Lo stadio pitagorico è uno spettacolo di tifo, una muraglia di colori dove trionfano il rosso ed il blu  nel tutto esaurito dell’impianto.

Colori che accomunano i calabresi e la corazzata di Rastelli  che cade sotto i colpi dei ragazzi terribili di Juric, ora primi in classifica con 2 punti di vantaggio sugli avversari della serata e ben otto sulla terza.

Un tesoro da conservare fino a fine stagione  senza cullarsi su un margine che, ad oggi, sembra rassicurante.

Ma a rassicurare sono soprattutto le prestazioni del Crotone.  Dopo 2′ minuti è Budimir a portare avanti i padroni di casa: il croato si conferma bomber implacabile e finalizza un cross dalla sinistra, approfittando di un errore in uscita di Storari.

Il Cagliari ha qualità, più del Crotone, e non ci mette troppo a rimettere in equilibrio il match con una gran giocata: al 41′ tacco di Joao Pedro e esterno dal limite che vale l’1-1.

Ma la squadra di Juric colpisce sul finire della prima frazione: gran sinistro ad incrociare di Martella, servito da Stoian,  e 2-1 al 46′.

Cagliari tramortito dal colpo subito e dalla doppia ammonizione rimediata da Salzano al 7′ della ripresa.

Al 29′ Budimir fa una gran giocata saltando un avversario e concludendo verso la porta, Storari para ma il tap in vincente di Ferrari vale il 3-1 che chiude la contesa con un Crotone incontenibile in superiorità numerica.

Al 31′ tocco di mano in area di Krajnc: rigore ed altra doppia ammoniizone. Dal dischetto si presenta Salzano, ma l’ex portiere della Juventus nega il poker al Crotone.

Ma sarebbe valso solo per la statistica.

Il Crotone strappa applausi, anche quelli del ds dell’Inter Piero Ausilio, presente in tribuna.

Crotone sogna ad occhi aperti.