Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Ricci a Strill: “Mi manda Florenzi. Rivoglio la serie A, magari con il Crotone”

Ricci a Strill: “Mi manda Florenzi. Rivoglio la serie A, magari con il Crotone”

di Pasquale Romano – Crotone, provincia di Roma. Il club giallorosso, maestro nel crescere giovani talenti, negli ultimi anni ne ha mandati diversi in quel di Crotone. Obiettivo crescita e maturazione, spesso raggiunto. Alessandro Florenzi l’apice: il centrocampista classe ’91, oggi punto fermo della Roma e della Nazionale di Conte, è esploso tra i cadetti indossando la maglia rossoblù. Chi spera, avendone tutti i mezzi, di ripetere lo stesso percorso è Federico Ricci, esterno offensivo classe ’94. Al secondo anno in Calabria, l’ex Primavera Roma è tra i principali protagonisti dello splendido avvio della formazione allenata da Juric, al comando della classifica: “Non ci aspettavamo certo di essere primi dopo otto giornate -dichiara Ricci ai microfoni di Strill- siamo però consapevoli di essere una buona squadra, con voglia di stupire ed entusiasmo. La vittoria contro il Livorno è stata netta e convincente, la mia assenza (per squalifica, ndr) non si è notata. Significa che nessuno è indispensabile, mister Juric può contare su un gruppo di qualità”.

Inevitabile l’euforia che avvolge la città di Pitagora, la serie A non è un sogno irrealizzabile, basta vedere quanto successo a Carpi e Frosinone nella passata stagione. Ricci per il momento preferisce frenare: “Dobbiamo tenere i piedi per terra, il campionato è lungo e complicato. Sono sincero, noi ancora non pensiamo di poter centrare un traguardo cosi importante. Certo se a gennaio saremo ancora tra le prime allora ci faremo un pensierino. Adesso pensiamo alla trasferta di Ascoli, la filosofia adottata dal nostro tecnico ci impone di giocare sempre per vincere, in casa e in trasferta”. E’ proprio il tecnico rossoblù una delle maggiori sorprese, il gioco del Crotone stupisce per qualità e idee chiare: “Secondo me diventerà un grande allenatore. E’ un perfezionista, bravo sia a livello tecnico-tattico che motivazionale. Ci dà grande carica, lui assieme al nostro pubblico rappresentano per noi uno stimolo che spesso si rivela decisivo”.

Biglietto di andata e ritorno. Prevedibile che, come accaduto per Florenzi, Ricci faccia ritorno nella Capitale al termine della stagione. L’esterno offensivo dopo un anno di apprendistato (21 presenze nella passata stagione) è pronto ad esplodere, chiare le premesse evidenziate in questo avvio di campionato: “Sono un tifoso giallorosso, è normale che sogno il ritorno alla Roma. L’importante adesso è fare bene a Crotone, proseguire su questa scia. Più facile la serie A con la maglia della Roma o quella rossoblù? Bella domanda (sorride, ndr) sarei felicissimo in ogni caso”. Classe ’94, Ricci ha già fatto l’esordio nel massimo campionato, due stagioni fa, inserito da Rudi Garcia nel corso di Roma-Atalanta. Il trasferimento al Crotone si è concretizzato anche per i consigli dell’ex compagno Florenzi: “Lui è rimasto legatissimo alla società rossoblù, mi diceva sempre che ero seguito dal d.s. Ursino. Sono venuto qui anche grazie a Florenzi, mi ha garantito che qui avrei trovato l’ambiente ideale per crescere. Ci sentiamo spesso, mi fa i complimenti. Ripercorrere le sue orme? Magari, sarebbe il massimo”.

 

 

(foto: Gazzetta.it)