Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / La Mela di Aism, il Crotone sostiene la ricerca sulla sclerosi multipla

La Mela di Aism, il Crotone sostiene la ricerca sulla sclerosi multipla

Sabato 10 e domenica 11 ottobre, torna la ricerca sulla sclerosi multipla acquistando “la Mela di AISM” in 4000 piazze italiane.

E anche quest’anno , come fa dal 2008, il Football Club Crotone è testimonial attivo dell’AISM (Associazione Italiana Sclerosi Multipla), scendendo al fianco di molti ricercatori per incentivare la raccolta fondi e vincere la sclerosi.

Da 8 anni il binomio AISM e CROTONE continua a combattere fianco a fianco per sostenere la ricerca contro la sclerosi.

Proprio in occasione della “Mela di Aism”, è stata lanciata una campagna di sensibilizzazione sui social network , per promuovere la raccolta fondi, con un video-messaggio dell’attaccante rossoblù Federico Ricci. Il video è stato trasmesso anche dalle Tv Nazionali e Locali e sul Web si registrano migliaia di visualizzazioni.

Anche i calciatori e lo staff rossoblù si sono mobilitati per sostenere, attraverso la raccolta di fondi ed altre iniziative, l’Associazione.

Il Football Club Crotone da sempre dimostra il suo impegno nelle iniziative umanitarie e di solidarietà sociale: obiettivo della partnership è quella di offrire la massima visibilità all’Associazione e sostenere attivamente i progetti dell’Asim attraverso una serie di iniziative di promozione e raccolta fondi.

È possibile sostenere la ricerca con un SMS al 45591.

Inoltre, nel corso della stagione saranno numerose le attività che la Società intraprenderà in favore dell’Aism.

Presenti in conferenza stampa, il Presidente Raffaele Vrenna e Luciana Gaccione, Presidente Aism Crotone: “Il Crotone è a fianco dell’Aism da 8 anni e siamo molto felici di poter dare il nostro contributo per aiutare la ricerca, ha dichiarato il numero uno rossoblù Raffaele Vrenna”.
La ricerca negli ultimi anni ha fatto molti progressi. Esistono terapie in grado di rallentare la progressione della malattia e di migliorare la qualità di vita delle persone. Ma la causa e la cura risolutiva non sono state ancora trovate. Per questo è fondamentale sostenere la ricerca scientifica, oggi, per garantire una migliore qualità di vita, per trovare nuovi trattamenti sempre più efficaci domani, trovare la causa della SM e la cura risolutiva in un futuro sempre più vicino.
fccrotone.it