Home / Sport Strillit / CROTONE CALCIO / Crotone, il Comune l’Fc Crotone per “un giorno per la nostra città”

Crotone, il Comune l’Fc Crotone per “un giorno per la nostra città”

Per il secondo anno l’F.C. Crotone ed il Comune di Crotone hanno aderito all’iniziativa promossa dalla Lega Nazionale Serie B che “un giorno per la nostra città”.

Una serie di appuntamenti che la Lega Serie, in collaborazione con l’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) e con il patrocino dell’Associazione Italiana Calciatori (AIC) e dell’Associazione Italiana Allenatori Calcio (AIAC), promuove quale modello di sintesi dei principi ispiratori e parte integrante del codice etico della Lega stessa che indica il rispetto come una delle forme attraverso le quali far crescere il livello di reputazione delle singole comunità

Centinaia fra atleti, tesserati e staff sono, insieme al proprio territorio, i protagonisti di attività, concordate con le Amministrazioni Comunali, che si svolgono nel medesimo giorno in centri, palazzetti e auditorium.

Il primo appuntamento ha avuto come tema “i bambini, la prospettiva ed il futuro” e la squadra dei fratelli Vrenna in accordo con l’amministrazione Vallone ha fatto visita al Centro “Piccoli Passi”, gestito dalla Cooperativa Noemi che si opera nel centro storico cittadino.

Ad accogliere i calciatori, erano presenti il capitano Antonio Galardo con Federico Ricci, Jacopo Dezi, Bruno Martella, Giuseppe Zampano, Aniello Salzano, Luca Berardocco e Abel Gigli con il segretario Anselmo Iovine e l’addetto stampa Luciano Ierardi la presidente della Coooperativa Rita Talarico, Suor Michela Marchetti, Suor Caterina Lievore, Mario Greco che con altri sei operatori sono il motore di questa bella e funzionale struttura che accoglie attualmente ventiquattro bambini.

Per il Comune erano presenti il vice sindaco Mario Megna, l’assessore alle Politiche Sociali Filippo Esposito e l’assessore allo sport e quartieri Claudio Molè.

Protagonisti assoluti della giornata i bambini del centro che hanno accolto con grandissimo entusiasmo gli atleti rossoblù.

Ancora una volta i ragazzi di mister Drago hanno dimostrato di essere lontani dallo stereotipo del “calciatore divo” unendosi ai ragazzi nelle attività che quotidianamente svolgono presso il centro.

Hanno aiutato i ragazzi nei compiti, hanno disegnato insieme a loro, hanno giocato a calcio balilla, tra l’altro, riportando nella sfida calciatori – bambini anche qualche sconfitta clamorosa.

Una giornata importante vissuta dai calciatori che si sono dimostrati particolarmente vicini ai bambini e per gli stessi ospiti del centro che, superata l’emozione iniziale di conoscere da vicino i campioni del cuore, li hanno coinvolti in un abbraccio che non è stato solo immateriale.