Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Calcio – Poker del Cosenza alla Virtus Francavilla, Braglia: ‘Solo complimenti per i ragazzi’

Calcio – Poker del Cosenza alla Virtus Francavilla, Braglia: ‘Solo complimenti per i ragazzi’

Braglia: «Abbiamo sbagliato i primi 15′, abbiamo iniziato timorosi perché io appoggi non ne vedo, né dal campo né da chi contesta, perché li farei scendere subito per dimostrargli in che condizioni giochiamo”.

Così Piero Braglia tecnico del Cosenza ha commentato la vittoria dei suoi al Marulla contro la Virtus Francavilla.

“Oggi bisogna fare i complimenti ai ragazzi perché sono stati davvero bravi, è venuta fuori la qualità di giocatori come Baclet, Palmiero, Tutino, Statella e tutti quelli che sono scesi in campo. L’ambiente intorno a noi è sempre critico, non capisco perché: abbiamo 20 punti, quelle poche persone che vengono allo stadio devono aiutarci, non sempre criticarci alla prima palla sbagliata, se sono sempre i primi tifosi del Cosenza si comportino da primi tifosi del Cosenza. Sul ‘Marulla’ servirebbe un vero intervento, perché arrivare a marzo così non è possibile, per questo facciamo meglio fuori che in casa: non so cosa sia successo prima e non mi interessa, per me il campo è sacro e mi dispiace perché ci sono anche operai che lavorano”.

“Abbiamo  – conclude Braglia – deciso di far giocare Maccarrone e non più il play basso, senza far scendere né Prestia né Abruzzese, non gli abbiamo più concesso grandi cose e li abbiamo aggrediti alti con Palmiero, ma inizio ad essere un po’ stanco di quegli schiaffi lì che prendiamo nei primi minuti».