Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Cosenza, Valoti: “Risultati non ci aiutano. Ora zitti e lavoriamo”

Cosenza, Valoti: “Risultati non ci aiutano. Ora zitti e lavoriamo”

De Angelis: «Continuerò sempre a vedere il bicchiere mezzo pieno, anche perché il primo tempo siamo stati in svantaggio, poi tra defezioni e giocatori che hanno giocato con antidolorifici eravamo corti. Ci ha condannato l’ennesimo errore individuale, errori sui quali continuiamo a lavorare ma che si ripetono, poi l’1-2 è arrivato sull’azione successiva al palo di Cavallaro. Il Fondi è una squadra eccelsa a livello di qualità e che raramente perde palla, noi abbiamo corso molto e male, non siamo mai usciti in pressione in modo compatto e questo ha fatto sì che perdessimo fiducia ed intensità. Lo spogliatoio? Nessun problema, la squadra ha sempre dimostrato di essere padrona del campo: non voglio sentire queste parole e le sento troppo spesso, fanno male soltanto al Cosenza ed alla città di Cosenza».

Valoti: «Abbiamo recuperato il 2-2 con cattiveria, a me i ragazzi non sono dispiaciuti nel primo tempo, abbiamo tenuto meglio il campo ma le defezioni fisiche ed i cambi forzati ci hanno fatto arrivare tirati alla fine: questo Cosenza è in una fase di crescita, deve capire come comportarsi perché perdere ancora punti così non è giusto, dobbiamo completare un processo che non vede questa squadra brillare per le potenzialità che ha. Mendicino ha giocato con un problema alla spalla, Baclet ha fatto un allenamento e mezzo, Meroni dopo un quarto d’ora del secondo tempo non ce la faceva più e bisogna fargli solo i complimenti, è entrato Madrigali che ha fatto bene, i ragazzi che sono subentrati hanno dato tutto ma siamo arrivati in riserva, gli ultimi 20′ vanno letti in questa chiave: stiamo zitti e continuiamo a lavorare. Il pubblico? Prendiamo come uno sprono ciò che ci dice, è una squadra che può dare molto altro e molto di più: guardiamo avanti, lavoriamo settimana dopo settimana con la consapevolezza di crescere».