Home / Sport Strillit / COSENZA CALCIO / Casertana pareggia a Messina, Cosenza si suicida e si fa raggiungere ad Andria (3-3)

Casertana pareggia a Messina, Cosenza si suicida e si fa raggiungere ad Andria (3-3)

Il Cosenza lascia sul campo della Fidelis Andria le speranze di centrare i play-off. E´ un suicidio quello dei rossoblú, avanti di due reti e raggiunti negli ultimi minuti dai padroni di casa. Il rammarico aumenta considerando che la Casertana, diretta avversaria per i play-off, non é andata oltre il pareggio in casa del Messina. Primo tempo in chiaroscuro dei lupo, al vantaggio della Fidelis Andria firmato Onescu al 14´, ha risposto La Mantia in chiusura di frazione con il gol del pareggio.

Ripresa che inizia nel migliore dei modi per la formazione di Roselli, un giro di lancetta e Statella porta in vantaggio il Cosenza sfruttando l´invito di Criaco dalla destra. Dieci minuti e il Cosenza sembra chiuderla: punizione dalla sinistra di Arrigoni, La Mantia colpisce di testa e batte l’estremo difensore Cilli. Il doppio vantaggio sembra dare garanzie ai calabresi, Fidelis Andria che non trova subito le energie per rispondere ma confeziona negli ultimi dieci minuti un uno-due che stende le speranze play-off del Cosenza.  Un gran tiro dalla distanza di Capellini che si insacca sotto l’incrocio dei pali vale il 2a3 quando mancavano dieci minuti piú recupero alla fine della partita. La beffa si compie proprio negli ultimi secondi, una conclusione di Cianci dal limite costringe il Cosenza a dire addio o quasi ai play-off. Solo una la possibilitá nell´ultimo turno: i silani dovranno vincere con l’Ischia e sperare in una sconfitta della Casertana in casa con la Paganese.