Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro e Vibonese, chi perde retrocede? Forse no. Ecco le norme sui ripescaggi

Catanzaro e Vibonese, chi perde retrocede? Forse no. Ecco le norme sui ripescaggi

Non è un mistero che la  sfida play out, in programma domenica pomeriggio al Luigi Razza, per una sera farà piangere una tra le protagoniste del calcio calabrese.

Tuttavia chiunque dovesse perdere potrà aspirare ad uno dei posti per il ripescaggio, dato che diverse società non riusciranno ad iscriversi al prossimo campionato.

Servirà un versamento a fondo perduto di trecentomila euro e una fideiussione da duecentomila euro.

In linea teorica, avendo la Vibonese già usufruito di un ripescaggio nella stagione precedente o comunque entro l’ultimo quinquennio, non sarebbe ripescabile in prima chiamata.

Ma, attenzione, è già capitato all’Albinoleffe solo dodici mesi fa di essere ripescata per due stagioni consecutive, dato che parecchie square non hanno nè là capacità econonomica, nè i requisiti finanziari e strutturali per aspirare ad un ripescaggio.