Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, finito il tempo degli alibi e delle chiacchiere. Servono almeno dieci punti

Catanzaro, finito il tempo degli alibi e delle chiacchiere. Servono almeno dieci punti

Siracusa in casa, scontro diretto con la Vibonese al Luigi Razza, Casertana dentro e Fondi in trasferta. Quattro gare per tentare l’impresa complicata di venire fuori dalla zona play out, ma anche la necessità di allontanare paure che in questo momento portano a pensare anche di evitare l’ultima posizione distante di soli quattro punti. I giallorossi non sono riusciti per una stagione intera a trovare quella continuità necessaria a far effettuare il mai arrivato salto di qualità ed oggi, dopo la sconfitta nel derby di Reggio Calabria, vedono aumentare tensioni e preoccupazioni. La squadra pur esprimendo un gioco accettabile, non riesce a far suo il risultato delle partite, una sorta di motivo dominante di una stagione che rischia di concludersi come nessuno poteva immaginare. Dicevamo delle quattro partite che rimangono alla chiusura della stagione regolare, tre avversari in lotta per i play off, uno scontro diretto da paura in trasferta contro la Vibonese. Un passo alla volta e pensiero rivolto a quello che si preannuncia un incontro al cospetto di una compagine certamente rivelazione assoluta di questo campionato. Il Siracusa, dopo un avvio stentato, ha ingranato la marcia giusta ed accelerato in questo finale, tanto da raggiungere la Juve Stabia al quarto posto, dopo il prezioso successo al San Vito-Marulla. Altro che appagamento, tutti lottano per qualche obiettivo e d il Catanzaro dovrà conquistare quanti più punti possibili con fatica e sudore. Finito il tempo degli alibi e delle chiacchiere, adesso servono punti, solo punti e dovranno essere almeno dieci, aspettando di capire quello che riusciranno a fare le dirette concorrenti.