Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, cambio tecnico ma anche tattico, di metodo e quello che ne consegue
Mister Erra Catanzaro Calcio ritiro 3

Catanzaro, cambio tecnico ma anche tattico, di metodo e quello che ne consegue

Il ritorno di Erra. Tutti curiosi di sapere, ammesso che il tecnico avrà voglia di parlarne, quali siano state le motivazioni che hanno portato al suo allontanamento ad inizio stagione, ancor prima che iniziasse il campionato. Si conosce una sola versione e probabilmente niente di nuovo verrà fuori dal confronto che il tecnico avrà nell’incontro di oggi con la stampa. Perché quel che conta in questo momento, siamo sicuri di sentire, sarà il Catanzaro e la necessità di tirarlo fuori dalla bassa classifica. Un po’ il motivo dominante degli ultimi mesi con l’avvicendamento di tre allenatori, tutti sempre molto motivati e convinti di poter risollevare le sorti della squadra giallorossa. Di sicuro Erra è quello che conosce meglio di ogni altro società, ambiente e qualche calciatore, ma come spesso accade, ogni cambio comporta nuove metodologie, nuovi schieramenti tattici e quindi un percorso diverso che i giocatori dovranno assimilare nel più breve tempo possibile. Quel tempo a disposizione che purtroppo non c’è, perché Maita e soci con molta fretta dovranno pensare all’occasione sprecata con il Messina ed alla possibilità di riscatto immediato nel prossimo confronto diretto, delicatissimo, in casa contro un rinato Akragas. Mister Erra dovrebbe ripartire dal 4-3-1-2 che proverà a testare ulteriormente nel pomeriggio di oggi in occasione dell’amichevole al Poligiovino contro la Berretti.