Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, questione box spogliatoi: “Polemiche costruite ad arte contro la società”

Catanzaro, questione box spogliatoi: “Polemiche costruite ad arte contro la società”

Ancora un intervento della società, questa volta riguardo la questione dei box adibiti a locali spogliatoio per i quali secondo quanto pubblicato da un quotidiano, il Settore Lavori pubblici del Comune di Catanzaro, avrebbe inviato una presunta richiesta di non utilizzo. Ecco il comunicato di smentita: “Ciò per dovere di verità, e non certo per dare seguito ad una polemica chiaramente alimentata da qualcuno che pensa di tirar fuori qualche documento scottante dai cassetti di Palazzo De Nobili per gettare discredito sulla Società. Ribadiamo che la società non ha mai ricevuto alcuna formale richiesta di lasciare i “container”, né ad agosto, cioè prima del noto episodio dell’allagamento dei nuovi spogliatoi, tantomeno in seguito. Peraltro questo genere di rapporti tra la Società e l’Amministrazione, pur di fronte ad un interesse pubblico a conoscere la destinazione di un’opera così importante il cui iter di realizzazione è durato diversi anni, non possono venire certo condotti a mezzo stampa, ma attraverso una continua e corretta interlocuzione con gli Uffici comunali, con i quali ci si confronta e si valutano passo per passo, nella maniera più condivisa possibile, le migliori soluzioni alle problematiche che di volta in volta possono presentarsi. Chi costruisce polemiche ad arte contro la società, ora suggerendo interventi ad associazioni unipersonali, ora portando in giro fascicoli e documenti dell’amministrazione, non solo non ha voce in capitolo nella vicenda della consegna dei nuovi locali, quanto non ha evidentemente interesse a che il tutto si risolva nel migliore dei modi, come è nell’interesse sia del Catanzaro Calcio che del Comune. La società ribadisce ancora una volta di avere interesse ad ottenere al più presto la disponibilità dei nuovi spogliatoi, ma è evidente che ciò non potrà avvenire finché permarrà il problema delle infiltrazioni d’acqua dalle gradinate, per il quale il Comune ha ritenuto necessario mandare in appalto i relativi lavori di impermeabilizzazione. In ogni caso i rapporti tra Amministrazione comunale e Società sono improntati alla massima disponibilità e collaborazione, per contemperare le rispettive esigenze e ottenere il comune obiettivo di poter disporre della nuova struttura nel pieno della funzionalità. Quanto al tema delle spese di gestione, è necessario precisare che la società ha sempre pagato quanto dovuto e previsto dagli accordi con l’Amministrazione, fatti salvi alcuni addebiti per le spese idriche su cui è in essere un normale contenzioso che dovrà essere risolto nelle giuste sedi. Insinuare presunte inadempienze nei confronti dell’Amministrazione costituisce un grave danno d’immagine per la Società, che si vede costretta a tutelarsi nelle sedi opportune”.

Fonte: uscatanzaro1929.com