Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro senza pace. Adesso nel mirino anche Zavettieri e quel gesto…

Catanzaro senza pace. Adesso nel mirino anche Zavettieri e quel gesto…

A Catanzaro non c’è pace. Una vittoria che sfuma all’ultimo secondo, nel contesto di un match che non ha mostrato grandi cose sul piano del gioco, ma che stava regalando ai giallorossi la prima vittoria sotto la guida tecnica di mister Zavettieri. Tre punti che avrebbero ridato forza in classifica con l’aggancio proprio alla Reggina e migliorato una condizione psicologica adesso totalmente devastata. Ad aumentare le polemiche esistenti da tempo, si aggiunge un episodio a fine gara che ha fatto parecchio discutere. Nunzio Zavettieri, nel contesto di un momento di grande disperazione, con tifosi ammutoliti e giocatori in terra a disperarsi, si avvicina al difensore Maesano, scambia qualche battuta, riesce anche a sorridere e riceve la maglia del giocatore. L’immagine chiarissima in presa diretta, è stata girata sui social e in pochissimo tempo, si è scatenato un vero e proprio putiferio. Per i tifosi del Catanzaro è la scelta del momento decisamente poco opportuna, visto lo sviluppo dell’incontro, come si è arrivati al pareggio, l’attuale situazione dei giallorossi sempre più in coda alla classifica. Probabile che a breve sarà lo stesso allenatore a spiegarne i motivi, intanto, dopo i cori e gli striscioni al presidente Cosentino, adesso ad essere preso di mira è anche l’allenatore reggino, colui che qualche settimana addietro chiamava a raccolta l’intero ambiente per provare ad uscire da questa complicatissima situazione.