Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, aria pesantissima in casa giallorossa. I tifosi scendono in “campo”

Catanzaro, aria pesantissima in casa giallorossa. I tifosi scendono in “campo”

Se a Reggio Calabria non si vive un momento di particolare esaltazione, a Catanzaro si sta decisamente peggio. Le due squadre si troveranno di fronte domenica prossima, chi perderà si dovrà preparare ad un futuro di grandi preoccupazioni, vista la posizione di classifica di entrambe. In casa giallorossa, dopo l’ennesima battuta d’arresto, la nona di questo campionato ed una astinenza da vittoria che segna l’ultimo successo il 9 di ottobre, è crescente il malumore. Nonostante piccoli segnali di ripresa sul piano del gioco e della compattezza, rimane impietoso il confronto con i numeri. Ultimo posto in graduatoria, squadra dimezzata da squalifiche ed infortuni in occasione dell’ultima trasferta e tifoseria che ha raggiunto e probabilmente superato la soglia massima della pazienza. Una riunione indetta dai club per provare a salvare il salvabile, ma soprattutto la storia di una società gloriosa che, a loro avviso, negli ultimi anni ha raccolto solo amarezze e delusioni. Per questo motivo, all’unanimità, hanno dichiarato giunto al capolinea il percorso della famiglia Cosentino e si stanno attivando alla ricerca di nuove soluzioni. “L’opinione comune è che l’esperienza della famiglia Cosentino alla guida del Catanzaro sia giunta al termine. Speranzosi che non sia troppo tardi per salvare la categoria, bene troppo prezioso per essere dilapidato impunemente. Troppo evidente lo scollamento con qualsiasi componente di una città che in sei anni ha tollerato in modo pacato e civile i ripetuti scempi perpetrati a danno dell’unico fattore in grado di accomunare migliaia di persone. Compattezza e coesione le parole d’ordine, pur in presenza di una grave crisi e di un grande malessere all’interno della tifoseria giallorossa, apparentemente distante ma pronta a testimoniare, ancora una volta, l’immenso affetto per una squadra un tempo autentica speranza schierata su un prato verde”. Questi i passaggi più importanti ed inequivocabili di un comunicato che abbiamo già pubblicato nella giornata di ieri e che testimonia da una parte l’insopportabilità verso l’attuale società e dall’altra la voglia di conservare un patrimonio importante e prezioso come appunto il Catanzaro. Intanto la squadra ha iniziato il lavoro di preparazione alla sfida di domenica contro la Reggina. Zavettieri, impegnato al supercorso di Coverciano, da reggino, troverà ulteriori stimoli per battere la squadra della sua città e soprattutto proverà insieme ai calciatori a dare il via alla svolta.