Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, toccato il fondo e non solo della classifica. Intorno il silenzio

Calcio – Catanzaro, toccato il fondo e non solo della classifica. Intorno il silenzio

A conclusione della settimana in cui il tecnico aveva chiesto a tutte le componenti compattezza, è arrivata l’ennesima batosta in campionato e di conseguenza anche l’ultimo posto in classifica. Impossibile attribuire responsabilità al quarto allenatore stagionale, lavora con il materiale che si trova a disposizione e queste prime tredici giornate stanno ampiamente dimostrando che quanto costruito la scorsa estate, risulta inadeguato e carente. Che sia il Catania, piuttosto che il Melfi, il racconto di ogni gara è identico nella sua disamina. Un pizzico di volontà, poi tanti errori, difesa facilmente perforabile ed attacco che in nessun modo riesce ad incidere ed una componente psicologica che peggiora con il trascorrere delle settimane. Il mercato di riparazione è lontano otto giornate, nelle quali con ventiquattro punti a disposizione, il Catanzaro dovrà cercare di racimolarne il più possibile. Come? E’ una domanda alla quale neanche i diretti interessati riescono a darne una risposta. Intanto ci sono delle necessità impellenti, perchè i tre rossi rimediati al Massimino costringono il tecnico a dover inventare totalmente l’intera retroguardia. Possibile un intervento sul mercato degli svincolati? Del DS Preiti non si hanno più notizie e dichiarazioni da tempo, la proprietà, secondo quanto dichiarato da Zavettieri c’è ed è presente ma non si vede, lo capiremo quindi in questi giorni se avverrà o meno qualcosa. Intanto ci si prepara, da ultimi in classifica, all’ennesimo confronto durissimo di un calendario tutt’altro che benevolo. Un’altra grande del campionato sul cammino dei giallorossi, quel Foggia frenato nei risultati nelle ultime settimane che fa per questo ancora più paura.