Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, con la capolista serve la gara perfetta. Presente Cosentino

Catanzaro, con la capolista serve la gara perfetta. Presente Cosentino

Una impresa, anche quella apparentemente impossibile, può essere compiuta e soprattutto potrebbe segnare un vero momento di svolta. Senza dichiararlo apertamente è quello che si augura il tecnico Zavettieri, ancora imbattuto sulla panchina del Catanzaro, per dare un nuovo indirizzo alla stagione, caratterizzata fino a questo momento solo da grandi delusioni. Il tecnico reggino sta proseguendo nel suo lavoro di valutazione generale, conoscere a fondo tutti i calciatori, le loro caratteristiche per scegliere quello che può essere l’undici migliore, senza preclusioni e puntando moltissimo sulle motivazioni oltre che le qualità tecniche e tattiche. “Sarà un duro lavoro psicologico” aveva detto l’ex trainer della Juve Stabia pochi giorni dopo il suo arrivo. L’impegno certamente non amnca da parte di tutti, serve una vittoria, quella che possa consentire di migliorare la classifica e ridare morale ad un gruppo che per gli uomini che compongono l’organico, magari non sarà da alta classifica, ma neppure da bassa. Contro la capolista serve la partita perfetta, gli stimoli dovrebbero arrivare senza particolari sollecitazioni, iniziare bene il ciclo terribile che spetta ai giallorossi, diventa componente essenziale per l’immediato futuro. Intanto, rientrato dalla Cina, si è rivisto al campo di allenamento il presidente Cosentino. Fondamentale la presenza del massimo dirigente, soprattutto in questi momenti. Un lungo colloquio con il DS Preiti, probabilmente a quest’ultimo avrà manifestato tutta la sua amarezza per quanto prodotto fino al momento. Maita ha chiesto il sostegno del pubblico, mai come adesso la componente tifo potrebbe risultare importante. E quando il pubblico catanzarese si scalda, diventa decisivo.