Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, i due elementi che hanno segnato la svolta. Adesso continuità

Catanzaro, i due elementi che hanno segnato la svolta. Adesso continuità

La forza di ogni squadra è da sempre la forza di gruppo. Più quest’ultimo riesce ad essere coeso, migliori e maggiori sono i risultati che si riescono ad ottenere. Poi c’è il fenomeno, quello che fa la differenza a prescindere dalla compattezza, attraverso giocate di alta scuola. Poi ancora esistono calciatori talmente importanti in un progetto tattico che, pur non essendo dei fuoriclasse, incidono in percentuale molto alta sul rendimento della squadra. Sta succedendo al Catanzaro e nel periodo in cui l’esperto Somma lamentava l’assenza di un giocatore troppo importante come Carcione, qualcuno pensava si andasse alla ricerca di alibi. Sarà un caso, ma da quando il centrocampista è rientrato a pieno regime, l’andamento dei giallorossi ha preso un’altra piega. Elemento capace di dare equilibrio al reparto e quella sicurezza che fino a qualche settimana addietro latitava e con il pieno recupero di Maita, ci sarà solo da aspettarsi ulteriori miglioramenti. Perchè da sempre, la storia del calcio lo insegna, insieme al comportamento dei reparti offensivi e difensivi, è la linea mediana che determina l’andamento di qualsiasi incontro. A Catanzaro è tornato il sorriso, le vittorie, merito di mister Somma che ha saputo mantenere lucidità ed equilibrio nei momenti in cui tutto sembrava poter essere distrutto, per questo motivo in più circostanze si è invitata la piazza a pazientare, a prescindere dalle considerazioni che possono essere fatte nei confronti della società. Il gruppo costruito dal DS Preiti non è da primato, ma certamente questo Catanzaro può stazionare nella parte medio alta della classifica, così come gli stessi calciatori hanno più volte ribadito. Il periodo buio sembra essere stato messo alle spalle, saranno le prossime settimane a darcene conferma in questo senso. Si è avviato un mini ciclo di partite utili, son tornati i gol e la vittoria, la serenità ritrovata potrebbe essere utile ad affrontare la prossima domenica un avversario fortissimo come il Matera. Organici diversi per obiettivi diversi, questo non significa partire battuti ancor prima di cominciare. E come detto, stati d’animo e condizione psicologica potrebbero fare la differenza, visto che i lucani arrivano dalla sorprendente battuta d’arresto subita a Siracusa.