Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Lega Pro, che giornata! La Calabria intera esulta

Calcio – Lega Pro, che giornata! La Calabria intera esulta

Una giornata che i calabresi ricorderanno per lungo tempo. Andiamo in ordine di classifica, partendo dalla straordinaria vittoria del Cosenza. Si era chiesta una prova di maturità all’undici di mister Roselli. Si era chiesto un passo deciso anche in trasferta dove, fino alla gara di Fondi, solo una volta ci si era imposti, alla prima contro il Catanzaro. Il Cosenza con i fatti ed a suon di risultati, sta ampiamente dimostrando di poter stare al fianco delle grandi. Il campionato di Lega Pro, mai come quest’anno, sta mettendo in evidenza grande equilibrio ed in questo contesto Gambino e soci potranno recitare un ruolo di notevole rilevanza. Cinque risultati utili consecutivi frutto di quattro vittorie ed un pareggio, in trasferta al Granillo nel derby con la Reggina, sedici punti in classifica e terzo posto al fianco della Juve Stabia, meglio non si poteva immaginare alla vigilia di questo torneo. La squadra di Roselli non fa proclami, non li ha fatti come spesso accade da altre parti ad inizio stagione, va avanti con la politica del silenzio e del grande lavoro del suo tecnico. Non dà spettacolo in campo, ma concede pochissimo e sfrutta al massimo le opportunità che si creano durante ogni incontro. Profilo basso e cultura dell’applicazione e dell’impegno e la squadra vola. Bene, anzi benissimo anche la giovane Reggina. Sorprendente il successo interno con la Juve Stabia, migliore formazione vista al cospetto degli amaranto e apparsa superiore come qualità di uomini e gioco anche a Lecce e Foggia. E nella giornata in cui la prestazione non è stata ai soliti livelli, soprattutto nella prima parte di gara, gli amaranto hanno trovato tre punti di platino. La zampata è stata ancora di Bangu, l’assist al bacio, neanche a dirlo, firmato Coralli. I giovanotti guidati da mister Zeman rappresentano senza dubbio una delle piacevoli sorprese di questo avvio di stagione, il bottino di dieci punti consente adesso la collocazione al nono posto della graduatoria, tantissimo per un gruppo costruito in venti giorni, all’indomani del ripescaggio in Lega Pro. Rialza la testa anche il Catanzaro. Due risultati utili consecutivi rimettono a posto una classifica fino a qualche settimana fa assai preoccupante. Aveva chiesto pazienza mister Somma, i giallorossi sembrano aver lasciato alle spalle una crisi che stava iniziando a far paura. Mai stata in discussione la qualità degli elementi che compongono l’organico, ma le tante vicissitudini che ne hanno caratterizzato l’inizio con esoneri e grande confusione, aveva creato scompiglio e forti contestazioni. Chiudiamo con la Vibonese. La matricola che stoppa la corsa della corazzata Lecce con una prova tutto cuore. Hanno dato tutto quello che avevano i ragazzi di mister Costantino ed anche la doppietta di un ritrovato Saraniti, può finalmente segnare un momento di svolta. I punti in classifica sono ancora pochini, ma prestazioni come queste e punti pesanti conquistati contro una grande, potrebbero incidere non poco per il proseguo della stagione.