Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, tensione mai così alta. Si rischia di rompere tutto
Catanzaro Calcio

Calcio – Catanzaro, tensione mai così alta. Si rischia di rompere tutto

Ormai è scontro frontale. La tensione tra i tifosi del Catanzaro e la società è altissima, non si placano le polemiche, fioccano gli insulti, alcuni davvero pesanti, nei confronti della vicepresidente Gessica Cosentino. Quel dito medio rivolto a qualcuno dei tifosi presenti allo stadio e che ha fatto tanto discutere oltre ad alimentare ulteriormente le già forti contestazioni in atto. La società ha provato a chiarire l’episodio attraverso una precisazione sul sito ufficiale, ma l’ira dei tifosi non si è placata. Clima rovente che per forza di cose si ripercuote su una squadra oggi in enorme difficoltà. Tre punti in sei gare di campionato frutto di una sola vittoria e ben cinque sconfitte, tre delle quali maturate davanti al pubblico di casa, due di queste scottanti soprattutto per l’importanza che rivestono. Tonfo casalingo con il Cosenza, battuta d’arresto ultima con il Messina nel contesto di una gara che ha mostrato una preoccupante involuzione sotto tutti i punti di vista. Non è facile venirne fuori, il nervosismo certamente non è la medicina migliore per la cura degli attuali mali del Catanzaro, neanche la figura di un direttore sportivo esperto come Preiti oggi riesce a sedare la piazza. Il malumore è crescente, fortissima la delusione per una stagione che sembrava, finalmente, nascere sotto auspici diversi e che invece sta ricalcando le vicende vissute negli anni più recenti. Ma va preso in considerazione un dato: che tutto questo succede alla sesta di campionato, quindi con un percorso ancora lunghissimo e che potrebbe essere rimesso a posto, anzi deve essere rimesso a posto. Da chi? Con quali soluzioni? Questi rimangono interrogativi sui quali al momento non pare vi siano risposte immediate. O forse si, iniziando a vincere, il successo da sempre panacea di ogni male.