Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, il duro lavoro di Somma. Recuperare squadra e… tifosi

Catanzaro, il duro lavoro di Somma. Recuperare squadra e… tifosi

Strada lunga e tutta in salita. Per Mario Somma non sarà semplice risollevare le sorti del Catanzaro. Il lavoro, per sua stessa ammissione è tanto e soprattutto la condizione atletica non è migliorabile da un giorno all’altro. Perchè è proprio questo il dato che balza all’occhio più di ogni altra cosa e le due gare giocate fino al momento, lo hanno evidenziato in maniera clamorosa. Motivo dettato dalle vicende che si sono susseguite ancor prima di iniziare la stagione, con riferimento ai tre cambi tecnici, quindi tre modi di allenare la squadra diversi, tre tipi di preparazione. Il conto lo paghi subito, mica alla lunga distanza ed anche per i calciatori la fase di adeguamento è per forza di cose più lunga. Non ha preteso giocatori in sede di calciomercato il nuovo tecnico, a suo avviso il lavoro vero da fare nell’immediato è il recupero fisico e psicologico. Rispetto al derby perso con il Cosenza, il gruppo ha mostrato segnali di crescita nella trasferta con il Francavilla, seppur i limiti rimangono e sono evidenti. Della tenuta atletica ne abbiamo già parlato, sulla fruibilità del gioco è necessario che vi siano gli interpreti ed in questo senso i giallorossi non hanno avuto molto fortuna in modo particolare sulla linea mediana. Tante, troppe le assenze in questo avvio di stagione e quindi la necessità di dover adattare calciatori che hanno nelle loro corde altre caratteristiche. Stringere i denti ed aspettare i recuperi, nel frattempo poche armi si possono mettere in campo per iniziare ad ottenere i primi punti della stagione. Sicuramente l’agonismo e la voglia di battersi, punta intanto su questo il tecnico Somma, ma per arrivarci il gruppo dovrà essere nelle migliori condizioni, atletiche ovviamente. Sul fronte tifoseria i malumori continuano, come anche le proteste da parte dei club.