Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, nessuno vuole più Cosentino. Kamara: “Presidente, via subito”

Catanzaro, nessuno vuole più Cosentino. Kamara: “Presidente, via subito”

Al grido di “andate a lavorare” i calciatori del Catanzaro sono stati contestati al termine del derby perso malamente con il Cosenza. Fischi, malumori, contestazioni a squadra ed alla società. Un film già visto negli ultimi anni che sembrava non dovesse più ripetersi, almeno in questa stagione. Poi le vicissitudini degli ultimi periodi, compreso l’esonero di mister Erra, avevano in qualche modo riportato il Catanzaro in quel percorso che negli ultimi anni sta diventando molto frequente, quindi polemiche e situazioni poco piacevoli che destabilizzano ed ovviamente si ripercuotono anche sulla squadra. Il giovane Spader ha preso in carico un gruppo totalmente ricostruito ed allenato per lunghi tratti da un altro tecnico. In tutta fretta ha cercato soluzioni tattiche diverse e provato a ricompattarlo. L’illusione con il Francavilla, le prime avvisaglie in occasione dell’amichevole persa contro il Roccella. La sensazione è che a questo gruppo manchi più di qualcosa per poter essere protagonista di un campionato normale. Il tecnico ha l’obbligo di difendere i suoi ragazzi, pubblicamente ha dichiarato di poter lavorare con questo organico, probabilmente al DS Preiti ha chiesto altro in questi ultimi due giorni di mercato. Certo, una partenza così traumatica non aiuta nel processo di crescita, non sarà facile digerire una batosta di simili proporzioni, perchè i derby si possono anche perdere, ma non con queste dinamiche e con questi risultati. La piazza sembra non poterne più, ha sfogato la propria rabbia al termine dei novanta minuti di gara, dopo aver dato per l’ennesima volta fiducia alla società in termini di presenza allo stadio e di partecipazione. Adesso il primo bersaglio è proprio il presidente Cosentino, la contestazione è forte, la gente non lo vuole più. Proprio qualche giorno addietro il massimo dirigente negava qualsiasi possibilità di cessione della società per mancanza di acquirenti, oggi la situazione potrebbe davvero cambiare perchè il clima a livello di fiducia è ai minimi storici. L’ultima stoccata, pesantissima, arriva dall’ex Kamara, all’indirizzo della squadra e soprattutto verso il presidente Cosentino. Lo invita senza mezzi termini a lasciare da subito, per la rinascita di una società che, a suo avviso, non meritava una umiliazione di queste proporzioni. Alcuni passaggi del video pubblicato su facebook: “Siete stati scandalosi, zero, senza anima, senza voglia, senza carattere. Non avete onorato la maglia del Catanzaro, in una sola partita avete sbagliato tutto. Il presidente parla, parla, devi andare via, da anni c’è una cordata pronta a rilevare il Catanzaro, dovete andare via tutti. Società senza idee, con poca conoscenza del calcio. Adesso allo stadio non verrà più nessuno, si sta rovinando il passato, il presente, il futuro. Cosentino vattene, non tra sei mesi, no domani, subito, consegna la squadra al sindaco. Forza Catanzaro, ma con la gente giusta”.