Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Roselli in campo. E quella mancata conferma alla Reggina che brucia..

Catanzaro, Roselli in campo. E quella mancata conferma alla Reggina che brucia..

Derby meno quattro. E’ da sempre la gara più attesa, quest’anno arriva addirittura alla prima giornata. Dove le incognite sono sempre moltissime per tutti e dove condizione atletica ed espressione di gioco quasi mai riescono a soddisfare. Ed in questi casi è sempre la qualità dei singoli che potrebbe fare la differenza. per questo motivo in casa giallorossa non si può stare tranquilli, l’organico presenta ancora delle falle soprattutto sulla linea mediana, mentre in attacco si evidenzia una scarsa incisività. Mister Spader lavora senza soste, l’impatto fortissimo con la prima giornata caratterizzata dalla sfida con il Cosenza, è fondamentale prepararla soprattutto sotto l’aspetto psicologico, a Catanzaro più che mai, dopo le varie vicissitudini vissute in queste ultime settimane. Dicevamo uomini contati in mezzo al campo ed il probabilissimo esordio da subito di Fabio Roselli. Ex Reggina, lo scorso anno ha indossato la casacca amaranto in serie D, ma anche ex Cosenza, per lui due stagioni in maglia rossoblu e 55 presenze. Arrivato da poco a Catanzaro, dovrà prendere in consegna le chiavi del centrocampo, provando a sfruttare intanto la sue esperienza e quella voglia di rivalsa, dopo la mancata conferma alla Reggina arrivata in questi ultimi giorni. E mentre il tecnico attende notizie dall’infermeria, il DS Preiti prova a piazzare il colpo in queste ore, per consegnare al suo allenatore qualche altro elemento prima che inizi la nuova stagione. Sul fronte tifoseria, l’entusiasmo dei primi giorni va con il passare del tempo scemando. Soprattutto in fatto di sottoscrizione abbonamenti che ancora viaggia a medie molto basse. La prima al Ceravolo, però, rappresenta una eccezione ed anche se non ci sarà il tutto esaurito, sicuramente per la sfida con il Cosenza lo stadio farà registrare un buon colpo d’occhio.