Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Preiti a gamba tesa su Erra: “Richieste assurde”. Spader resta allenatore

Catanzaro, Preiti a gamba tesa su Erra: “Richieste assurde”. Spader resta allenatore

“Il signor Erra è stato rimosso dal suo incarico perchè non se ne poteva fare a meno. Un condottiero deve sempre proteggere il gruppo e conferirgli autostima, ma tutto questo non è mai accaduto. Anzi”.

Il ds Antonello Preti spiegata alla stampa i motivi dell’esonero del tecnico del Catanzaro prima dell’inizio del campionato.
Preiti spiega se ci fossero dissidi nelle scelte dei calciatori: “Non ho mai imposto calciatori a nessuno. Nessuno è stato preso senza il placet di società e tecnico. Anzi non sono stati acquistati calciatori di qualità come Kanoutè perchè poco funzionali al suo gioco. Capisco le esigenze, i sogni e le aspettative di ogni tecnico. Ma c’erano richieste abonormi. Faccio qualche esempio: Citro del Trapani, Iemmello dello Spezia e Cacia dell’Ascoli. Tutti elementi inarrivabili anche per una piazza importante e ambiziosa come Catanzaro”.

“Aspiriamo ad un campionato ambizioso – contina Preiti – e abbiamo avuto un buon budget che ci permette di gettare le basi per il salto di categoria in due o tre stagioni. I nostri programmi, anche senza Erra, non cambiano. Mi ha ferito sentire che questa società non ha programmazione. E’ vero che l’anno scorso ci siamo salvati all’ultimo minuto dell’ultima giornata, ma questa società permette a Catanzaro di guardare al futuro senza patemi, senza penalizzazioni per motivi economici e con puntualità nei pagamenti dei tesserati”.

“Ci siamo confrontati con il presidente – prosegue Erra – e sappiamo di avere già uno staff tecnico all’altezza. La nostra scelta va nel segno della continuità e il prossimo allenatore del Catanzaro sarà Giulio Spader. Un professionista serio, una prima scelta condivisa”.