Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Stadio Ceravolo di Catanzaro, nuovo sopralluogo

Stadio Ceravolo di Catanzaro, nuovo sopralluogo

Un lungo sopralluogo nei nuovi spogliatoi dello stadio Nicola Ceravolo è stato effettuato, questa mattina, dai rappresentanti dell’amministrazione comunale e del Catanzaro calcio. L’incontro è servito per fare il punto della situazione dopo l’installazione degli arredi negli spogliatoi, eseguita da Palazzo De Nobili venerdì scorso, e verificare l’iter per gli allacci delle utenze (acqua, luce e gas), la cui competenza è della società del presidente Cosentino. Una volta allacciate le utenze, l’amministrazione Abramo potrà consegnare formalmente gli spogliatoi e il campo B al club giallorosso.

Al sopralluogo, avvenuto in un clima di cordiale collaborazione e massima serenità, hanno partecipato gli assessori Giampaolo Mungo (sport) e Rossana Gnasso (grandi opere), il dirigente del settore lavori pubblici, ing. Gennaro Amato, il responsabile unico del procedimento, Franco Greco, il direttore dei lavori, ing. Vincenzo Pirrò, il legale del Catanzaro, avv. Sabrina Rondinelli, e il segretario generale Nazario Sauro.

Durante l’incontro ci si è soffermati anche sugli altri interventi di completamento della “palazzina” che ospiterà, oltre agli spogliatoi, anche la sala e la tribuna stampa, gli sky box e la sede del club. Su questo punto i rappresentanti di Palazzo De Nobili hanno assicurato che rimarrà costante l’impegno di tutti gli uffici comunali impegnati, insieme al raggruppamento temporaneo di imprese che ha in appalto il cantiere, per ultimare nel minor tempo possibile tutti gli interventi previsti.

“Non appena il club provvederà ad allacciare le necessarie utenze che rimangono a suo carico – hanno affermato Mungo e Gnasso – i nuovi, spogliatoi potranno essere utilizzati regolarmente. In questo modo verrà chiusa, una volta per tutte, una parentesi di precarietà che non rende giustizia alla storia e al blasone del Catanzaro. Ci auguriamo che la società possa prendere possesso dei nuovi, funzionali, spaziosi e moderni locali realizzati dall’amministrazione nel più breve tempo possibile”.