Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, Di Bari: “Volevo il Catanzaro, la tifoseria è da brividi”

Calcio – Catanzaro, Di Bari: “Volevo il Catanzaro, la tifoseria è da brividi”

Catanzaro sempre più proiettato nel futuro. Presso il quartier generale dell’Hotel Palace del quartiere Lido, si è tenuta la conferenza stampa di presentazione del primo acquisto operato dal ds Antonello Preiti alla presenza del vice-presidente Gessica Cosentino. “Dopo la conferma di mister Erra ed il rinnovo di Maita, posso dire Vito Di Bari è il primo tassello per un progetto degno di Catanzaro” ha dichiarato la vice-presidente. “Un progetto tecnico – ha spiegato Gessica Cosentino – che insieme al direttore Preìti si sta costruendo per dare al Catanzaro un futuro degno delle ambizioni della proprietà e delle aspettative di una piazza che ha fame di calcio e che ha soprattutto una storia nobile che merita di essere onorata”. “Questa fame e questo orgoglio, da parte dei nostri tifosi, sono un patrimonio della società che non va assolutamente deluso o disperso, ma va alimentato e rafforzato. Abbiamo visto di cosa è capace questa tifoseria nella commovente trasferta di Ischia, e nello straordinario sostegno del pubblico che ci ha sostenuto nell’ultima partita al Ceravolo contro il Melfi: probabilmente il suo apporto è stato decisivo nel raggiungimento dell’obiettivo quando la squadra sembrava demoralizzata e sfiduciata. Per questo colgo l’occasione per ringraziare i nostri tifosi, che non ci hanno fatto mancare il sostegno nel momento decisivo del campionato”. “Riconquistata la vicinanza della tifoseria, recuperato un dialogo con l’amministrazione comunale, come società – ha sottolineato – stiamo lavorando per non ripetere gli errori del passato e costruire un percorso che possa portarci nei giusti tempi a fare il salto di categoria. Questo percorso deve passare soprattutto da uomini capaci di dare il loro contributo non solo tecnico, ma anche caratteriale e di esperienza. Per questo il Catanzaro parte da Di Bari, un difensore dai grandi valori tecnici e umani, che nelle squadre in cui ha militato negli ultimi anni ha sempre indossato la fascia di capitano, dimostrando di essere punto di riferimento per i compagni in campo e fuori dal campo. Ora mi auguro che possa essere un punto di riferimento per i compagni che arriveranno a Catanzaro durante il mercato estivo. La maglia del Catanzaro pesa e Di Bari avendo militato in piazze calde esigenti ed importanti sa bene cosa significa indossare una maglia che pesa, e sono sicura che indosserà quella del Catanzaro con l’onore e il rispetto che merita”.

Il neo acquisto giallorosso, dal canto suo, ha rivelato come “dopo risoluzione contrattuale a Pistoia, c’è stata una prima chiacchierata col ds Preiti che mi ha fatto capire che qui c’è progetto serio. Mi sono preso pochi giorni e poi ho deciso. In questi giorni ho capito che c’è voglia di far bene ed ho belle sensazioni”. “Ringrazio il ds e la società per avermi regalato un’avventura stimolante come quella di Catanzaro” ha proseguito. “Proprio come il Catanzaro, voglio riscattarmi anche perché vengo da un’annata particolare. Tra l’altro, volevo tornare al Sud anche perché sono fiero di essere terrone. Ho affrontato il Catanzaro con la maglia della Fermana quando i giallorossi guidati da Corona andarono in B. Ricordo ancora l’esodo dei tifosi a Fermo”.
fonte: uscatanzaro1929.com