Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Cosentino: “Basta polemiche, la squadra ha bisogno dei tifosi”

Catanzaro, Cosentino: “Basta polemiche, la squadra ha bisogno dei tifosi”

1679 tagliandi per la gara di sabato contro il Melfi. Questo è il dato fornito dal sito ufficiale della società, aggiornato alla serata di ieri. Destinato sicuramente a crescere, perchè quando il Catanzaro ha bisogno della sua gente, il tifoso risponde sempre presente. L’ultima di campionato contro il Melfi rappresenta la gara che può consegnare ai giallorossi la matematica permanenza in Lega Pro, quell’obiettivo minimo di inizio stagione, oggi diventato di assoluta importanza. E va conquistato ad ogni costo, perchè conservare la categoria significa poter successivamente ragionare con maggiore serenità e programmare in maniera seria il futuro. Ma come detto, prima i tre punti e per questo la squadra si sta preparando nel migliore dei modi, galvanizzata anche dal preziosissimo successo di Ischia. Il concetto delle polemiche da mettere da parte, pensando adesso solo ed esclusivamente all’obiettivo da raggiungere, che abbiamo fortemente ribadito in questi giorni, è stato espresso con fermezza anche dal massimo dirigente Giuseppe Cosentino, ai colleghi di Gazzetta del Sud: “E’ il momento di mettere da parte le polemiche, di lasciarsi alle spalle delusioni ed amarezze e di stringersi intorno alla squadra per spingerla verso una vittoria fondamentale per il futuro del Catanzaro. I nostri ragazzi hanno bisogno dell’incitamento di un grande pubblico, quella passione straordinaria di cui solo i tifosi giallorossi sono capaci”. Intanto il gruppo nel pomeriggio di ieri ha sostenuto un test amichevole contro la Berretti, sul rettangolo verde del Mirko Gullì di località Giovino.

La partitella si è conclusa col punteggio di 7-0 con reti di Firenze, Caruso e Mancuso (autori di una doppietta a testa) e Agodirin. Sono rimasti fermi, a scopo precauzionale, i vari Orchi, Caselli e Razzitti. Maita, sempre in giornata, si è sottoposto ad esami strumentali e solo oggi si saprà l’esito della risonanza magnetica.