Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, colpe e responsabilità di tutti. Ma intanto si pensi alla salvezza

Calcio – Catanzaro, colpe e responsabilità di tutti. Ma intanto si pensi alla salvezza

Il tecnico Erra ha mostrato tutta la sua amarezza nel post gara contro il Monopoli. Considerazioni pesanti, ma niente di nuovo rispetto a quanto già si era visto durante l’arco della stagione. Quindi fatica enorme in fase offensiva, poca personalità nei momenti decisivi dell’incontro, condizione fisica non ottimale vista la disponibilità risicata dell’organico. Tutto vero, ma per buona parte del girone di andata, proprio in virtù della nuova gestione tecnica, quindi con l’arrivo di mister Erra, tante problematiche si era riusciti a coprirle con un atteggiamento diverso che, invece, in questo 2016 è totalmente mancato. Il crollo non può essere giustificato solo dal mancato arrivo durante la sessione invernale del calciomercato, di alcuni rinforzi. Per carità, assolutamente necessari, ma non al punto da condizionare in maniera così radicale il comportamento dei giallorossi sul piano delle prestazioni e dei risultati. Analisi, queste, che si spera di poter fare a fine stagione a mente più serena e con la squadra ancora in Lega Pro. Il disastro con il Monopoli ha fortemente messo a rischio il finale di questo campionato. Alla luce di quanto accaduto anche sugli altri campi, il pareggio sarebbe stato un risultato prezioso, per tale motivo, a prescindere dalla qualità del gioco espresso, anche la gestione del match rimane discutibile. Oggi il Catanzaro, pur riuscendo a vincere le due partite restanti, dovrà comunque guardarsi intorno e rivolgere le attenzioni sulle dirette concorrenti, non essendo più padrone del proprio destino. La prossima giornata, riteniamo, sia quella decisiva. Vincere ad Ischia e sperare che le dirette concorrenti non facciano altrettanto, visto che l’ultima di campionato propone, per tutti, confronti con squadre che nulla avranno più da chiedere.

La società, intanto, di comune accordo con lo staff tecnico, ha deciso di portare la squadra in ritiro, in modo da consentire ai calciatori di ritrovare la necessaria serenità e la massima concentrazione per la delicata gara in programma sabato prossimo, come detto, ad Ischia.