Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Agodirin: “Sto giocando male, nemmeno mio padre mi darebbe fiducia”

Catanzaro, Agodirin: “Sto giocando male, nemmeno mio padre mi darebbe fiducia”

E´ un mix di simpatia e sinceritá Agodirin, attaccante di un Catanzaro pronto alla fase decisiva della stagione. Giallorossi che vogliono festeggiare presto la salvezza, l´attaccante nigeriano parla del proprio rendimento e ammette: “Non ho mai segnato tanto nella mia carriera, peró sto soffrendo perché vorrei essere piú importante per il Catanzaro. Se non mi alleno nel migliore dei modi il mister giustamente punta su altri giocatori. Anche se non scendo in campo, cerco con la mia esperienza di dare consigli ai miei compagni come Razzitti o Firenze. Non mi aspettavo di giocare ad Andria, nemmeno mio padre ha piú fiducia in me (ride). Quando ho avuto una chance, ho sempre cercato di dare tutto anche se spesso non sono riuscito a sfruttarla e sono dispiaciuto per questo”.

Catanzaro atteso dalla sfida fondamentale con il Monopoli. Una vittoria sarebbe sinonimo di salvezza, Agodirin e i compagni ne sono consapevoli: “La partita di domenica vale una stagione, dobbiamo dare il massimo e ottenere i tre punti. Se vinciamo, la salvezza si avvicinerá sensibilmente. Con il Monopoli bisogna lottare per 95 minuti, appena la nostra attenzione cala prendiamo sempre gol. Sará fondamentale quindi non concedersi pause o distrazioni. Quando abbiamo giocato al nostro meglio i risultati sono sempre arrivati, anche contro le prime della classe”.