Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, pace tra Gessica Cosentino e i tifosi: fiori e la tessera Ultras

Catanzaro, pace tra Gessica Cosentino e i tifosi: fiori e la tessera Ultras

Fascio di fiori alla mano gli Utras, quelli veri, del Catanzaro Calcio rendono giustizia e prendono le distanze dai cori cantati contro Gessica Cosentino domenica 6 marzo nel corso del march Catanzaro-Benevento. Cori poco onorevoli intonati da un gruppetto di persone presente allo stadio, ma che hanno gettato vergogna sull’intero Ceravolo e loro, prendendo le distanze, “Ci dissociamo – dicono – da quel balordo coro”, trasmettono un messaggio molto chiaro: cono quei balordi non c’entriamo niente, il tifo, il calcio e il Catanzaro sono altro. Così, ieri, al Palace hotel di Catanzaro forti del “tu sei una di noi” le hanno consegnato la tessera degli ultras.

imageLa risposta affettuosa della vicepresidente del Catanzaro Calcio non sorprende affatto: “Ero certa – ha detto Gessica a Catanzaroinforma – che i tifosi veri, quelli che tengono alla squadra e che frequentano lo stadio con amore e passione, avrebbero fatto un gesto di riconciliazione ma soprattutto avrebbero preso le distanze da quanto accaduto. La nostra scelta è stata quella di non prendere posizioni ufficiali, convinti come siamo che il tifo abbia bisogno di una società concentrata sugli obiettivi da raggiungere e la società abbia bisogno di un tifo motivato e passionale”.