Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Cosenza-Catanzaro, nessuna partita vale di più in Calabria. Giallorossi sfavoriti

Cosenza-Catanzaro, nessuna partita vale di più in Calabria. Giallorossi sfavoriti

Dicendo che non è una partita come le altre si scopre l’acqua calda.

Il derby vale una stagione, soprattutto se, come nel caso del Catanzaro, i sogni di gloria sono evaporati e l’unico intento è quello di chiudere in maniera tranquilla la stagione, magari mettendo i bastoni tra le ruote ad un Cosenza che, invece, va caccia della promozione tra i cadetti.

Ci sono tredici punti di differenza tra la formazione di Erra e quella di Roselli, ma il compito delle aquile sarà quello di azzerare le differenze tecniche in nome di una rivalità che si perpetua da generazioni.

A questo si aggiungono i due punti nelle ultime cinque gare che fanno si che non esistano dubbi sul fatto che i lupi siano i favoriti assoluti, posizione di partenza non sempre privilegiata in questi casi.

La città è già proiettata alla sfida e tutti si sono già dimenticati della sconfitta casalinga contro l’Akragas.

Erra può sorridere perchè, per la gara, recupera Moi e l’ex Bernardi, assenti per squalifica nell’ultimo turno di campionato.

E’ la partita che in Calabria muove di più gli animi degli appassionti : nessuna rivalità regionale vale quella tra i lupi e i giallorossi.

Nel giorno di San Valentino andrà in scena un’altra edizione di una gara che ci si augura regalerà spettacolo soprattutto sugli spalti.