Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, gli obiettivi Botta, Benedetti e non solo…
D'Urso Catanzaro

Calcio – Catanzaro, gli obiettivi Botta, Benedetti e non solo…

Vedere oggi un Catanzaro vicino alla zona play off, porta inevitabilmente a pensare a quel drammatico inizio di campionato con una squadra alla deriva ed una società contestata che annunciava con abbondante anticipo l’addio alla proprietà. In tanti, frettolosamente, si erano già espressi circa il futuro che sarebbe spettato alla società giallorossa, contestazioni, processi, sentenze. Poi la svolta, che ha un solo nome. Alessandro Erra. L’allenatore del miracolo sportivo, colui che, presa in consegna la squadra, battuto all’esordio, non ha più conosciuto un risultato negativo. Ritrovate motivazioni, nuova mentalità, nuovo modulo e la capacità di non perdere la testa neppure dopo l’immediata battuta d’arresto casalinga contro la diretta concorrente di allora, il Matera. Si è parlato moltissimo del percorso effettuato dal nuovo allenatore, delle sue capacità tecniche, psicologiche, organizzative, poco, invece, di chi lo ha voluto al Catanzaro. La scelta è stata solo ed esclusivamente del Direttore Generale Carmine Donnarumma, dirigente esperto e capace di assorbire le pesanti critiche di inizio stagione. Il gruppo di calciatori che lo stesso aveva scelto nella scorsa sessione di calciomercato, è riuscito a dare il meglio di se con l’arrivo del nuovo allenatore, a dimostrazione della bontà di un organico che non poteva essere certamente da ultimo posto. Organico che lo stesso Donnarumma intende rafforzare, avendo programmato per il prossimo gennaio diverse uscite ed almeno un ingresso per ogni reparto. Benedetti e Botta i nomi fatti per il momento, lo dichiara attraverso una intervista rilasciata a Gazzetta del Sud. Il gruppo va irrobustito senza particolari stravolgimenti, l’equilibrio ritrovato è necessariamente da conservare. Adesso le meritate vacanze, subito dopo pensiero rivolto al prossimo impegno con il Melfi.