Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Il Catanzaro cambia tecnico e si affida ad Erra, il “Normal One”

Calcio – Il Catanzaro cambia tecnico e si affida ad Erra, il “Normal One”

Il Catanzaro riparte da Alessandro Erra. A mister D’Urso è costata carissima la gara persa domenica scorsa a Benevento anche se, come lui stesso ha dichiarato, secondo l’opinione pubblica, la sua panchina è stata messa in discussione sin dalla prima giornata. Un calendario tutto in salita, un avvio complicato e qualche episodio sfavorevole, non hanno certo agevolato il compito di un tecnico che, per capacità e conoscenze non si discute, tanto è vero che la società giallorossa ha ritenuto di mantenere con lo stesso un rapporto di collaborazione, con mansioni ancora da definire. Il calcio non aspetta, la classifica preoccupa ed in virtù di un percorso che ha portato a scarsi risultati sul campo, quindi, si cambia. La scelta, come detto, è caduta su mister Erra, sul quale la società aveva già buttato l’occhio da tempo. Un curriculum più che interessante per un allenatore che ha iniziato la sua carriera da giovanissimo. Molta esperienza accumulata intanto da giocatore e l’idea di sedere in panchina molto presto, tanto da iniziare il suo nuovo percorso a soli trentaquattro anni. Parte da Nocera Inferiore sostituendo Paolucci, di cui era il vice, inanella nove vittorie ed undici pareggi con diciannove risultati utili consecutivi fino all’accesso ai play off. Da li un percorso tutto nel dilettantismo con risultati importanti, l’esaltante stagione al Sambiase e l’appellativo di “normal one” attribuitogli dai tifosi lametini, altre squadre guidate in seguito e finalmente il salto tra i professionisti. La grande opportunità gli viene offerta dalla Vigor Lamezia lo scorso anno, la coglie al volo. Grande campionato, una squadra che mostra un calcio a tratti spettacolare, vittorie anche inaspettate nei derby, per esempio il clamoroso quattro a zero rifilato alla Reggina, ed una salvezza ottenuta con tranquillità ed abbondante anticipo. Un rinnovo che sarebbe stato automatico e meritato, se non fossero subentrate le note vicende che hanno coinvolto la società biancoverde, retrocessa d’ufficio nel campionato dilettantistico. Alessandro Erra riparte dalla Lega Pro ed ancora con una calabrese. Abituato alle sfide complicate ha accettato l’incarico, perchè convinto di poter ribaltare le sorti di un Catanzaro, che merita di occupare posizioni di classifica decisamente diverse. Si comincia subito al Ceravolo, l’avversario è il Matera.