Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – E’ derby. I precedenti dicono Catanzaro. Per il Cosenza una vittoria nel 1950

Calcio – E’ derby. I precedenti dicono Catanzaro. Per il Cosenza una vittoria nel 1950

di Valter Leone – Il Cosenza torna al Ceravolo dopo la sconfitta della passata stagione. Decise un gol di Bernardi al 1′ del secondo tempo. Una sconfitta che aprì crepe nel gruppo di Roselli, contestazione alla ripresa degli allenamenti ma da quel ko poi cominciò la risalita dei rossoblu fino alla salvezza giunta con quattro giornate di anticipo e la vittoria della Coppa Italia di Lega Pro.
La verità è che i Lupi silani non hanno una tradizione positiva in casa del Catanzaro dove domenica si giocherà il 22° derby al Ceravolo, ex Militare. Precedenti senza storia: 14 successi per i giallorossi, 6 pareggi e una sola vittoria per il Cosenza datato marzo 1950. Decise un gol di Lino Begnini anche se l’eroe di quel derby fu il portiere Luciano Gisberti il quale nel finale parò un calcio di rigore a Codeluppi, all’epoca uno dei calciatori più forti del Catanzaro.
In assoluto il primo derby in campionato risale alla stagione 1930-31, si giocò il 5 di ottobre. I rossoblu passarono in vantaggio con un gol del capitano Cava, poi una doppietta di Costa ribaltò il risultato. La storia dei derby racconta anche di un umiliante 8-0 subito dal Cosenza nel campionato 1935-36. Una sconfitta che costò la panchina a De Pietri il quale rinunciò all’incarico. Lo sostituì l’ungherese Peics.
Passarano altri 10 anni prima che si tornò a giocare a Catanzaro: campionato 1945-46 e per il Cosenza arrivò il primo punto grazie a un pareggio senza gol. Poi nel 1948-49 un altro successo per i giallorossi: 3-0. Dello storico successo del 1950 abbiamo già scritto, ne seguirono altre 3 sconfitte di fila (2-0; 3-2 e 1-0). Poi nella stagione 1958-59n arrivò il secondo pareggio: fu Ardit a firmare l’1-1 dopo il vatnaggio catanzarese di Rambone. Un derby, questo, che si giocò davanti a 10mila spettatori, di cui 2mila cosentini.
Gli anni Sessanta cominciano con un altro pareggio del Lupi (1-1 nel campionato 1961-62), poi due sconfitte di fila per 1-0 e 2-0.
Per rivedere il derby a Catanzaro passarono poi 21 anni: il 18 novembre 1984 circa 4mila tifosi del Cosenza videro la propria squadra soccombere 4-1 (Mauro e una tripletta di Surro per i giallorossi, il gol della bandiera dei rossoblu venne formato da Del Rosso) con Gigi Marulla che si fece parare un calcio di rigore quando il punteggio era sul 3-0. Campionato 1986-87 il Catanzaro vince 2-0 grazie ai gol di Tavola e Benetti poi nel 1989-90 la tripletta di Massimo Palanca con Di Marzio sulla panchina giallorossa per il 3-0 in Serie B. Il Cosenza interrompe la striscia di cinque sconfitte di fila il 18 marzo 1990 con uno 0-0 al Ceravolo.
Il derby Catanzaro-Cosenza poi tornerà dopo 19 anni: stagione 2008-09, ex Seconda divisione finisce 0-0 nell’anno della promozione dei Lupi con Mimmo Toscano in panchina. Infine il derby della passata stagione già raccontato.