Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Grandi: “Qui si vive di calcio. Il sud mi mancava”

Catanzaro, Grandi: “Qui si vive di calcio. Il sud mi mancava”

“Catanzaro è una piazza in cui si vive di calcio, in cui si sente forte l’attaccamento della tifoseria. Mi mancava molto giocare in un campionato del sud, che può formarti molto anche caratterialmente, e penso che questa possa essere l’esperienza giusta per me”. Si presenta così Matteo Grandi, portiere classe 1992 arrivato in prestito dal Cesena alla corte di mister D’Urso.

“Sono a disposizione del mister, che farà le sue scelte. Sono venuto a giocarmi la possibilità di scendere in campo. Tra l’altro – continua Grandi – vengo da una esperienza, a Bassano, durante la quale credo di aver fatto bene, disputando da titolare i play-off, ma non ho avuto l’opportunità di giocare per l’intero campionato. Ora naturalmente ho una grande voglia di giocare. Il gruppo mi ha subito integrato benissimo, e ho avuto apprezzato molto il mister, una persona con cui potersi confrontare, che vede tutto chiaramente e non nasconde nulla, a tutto vantaggio della gestione del collettivo. Mister D’Urso mi ha illustrato molto il suo modo di giocare, che ritengo sia in linea con il mio, che prevede la gestione del pallone con i piedi e un gioco abbastanza alto. Ho avuto anche un’ottima impressione del tecnico dei portieri, mister Foti, che è molto alla mano, ma soprattutto molto preparato”. “Ora sarebbe davvero bello – conclude Grandi – riportare tanta gente allo stadio ed entusiasmo nella tifoseria”.

Fonte: uscatanzaro1929.com