Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro, Cosentino: “Sono sbalordito. Non venderei una partita nemmeno…”

Catanzaro, Cosentino: “Sono sbalordito. Non venderei una partita nemmeno…”

Catanzaro tra ombre e luci. Stando a quanto filtra dalle prime indiscrezioni, un rischio di combine avrebbe coinvolto il club giallorosso nella gara in trasferta contro il Barletta. Domenico Giampá, centrocampista del Catanzaro, sarebbe stato ´stoppato´ da un divieto di Cosentino dopo un colloquio tra i due. Il massimo dirigente giallorosso, intervistato da CZsport24, smentisce questa versione dei fatti: “Combine? Non esiste. Mai nessuno ha parlato con me di queste cose, se Giampà mi avesse detto una cosa del genere avrei subito denunciato il tutto. Non venderei una partita di calcio neppure per dieci milioni di euro. Per fortuna che a Barletta abbiamo pareggiato, così non ci saranno dubbi su quanto è pulito il Catanzaro e il sottoscritto”.

Nessun rischio sembra emergere quindi per Cosentino, diverso invece sembra il caso di Armando Ortoli. Il d.s. giallorosso avrebbe, secondo quanto filtra dalle indagini, tentato di combinare la gara con il Barletta. Il nome di Ortoli é tra quello degli indagati. In questo caso il patron giallorosso non puó offrire le stesse garanzie: “Non credo che Ortoli sia un uomo del genere, disonesto, ma non posso mettere la mano sul fuoco per gli altri, lo posso fare solo per me stesso”.