Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro-Messina, “Re Giorgio” Corona ritrova il Ceravolo. Emozioni anche per Giampà

Catanzaro-Messina, “Re Giorgio” Corona ritrova il Ceravolo. Emozioni anche per Giampà

Quarantuno anni tra un mese e non sentirli.  E’ il Luca Toni della Lega Pro,  già nove reti in questa stagione in un’età dove molti calciatori sono già in pensione già da un pezzo.

Invece, se il Messina può ancora aspirare ad una salvezza attraverso i play out deve molto alla vena realizzativa dell’attaccante palermitano.

A Catanzaro arriva da ex e, tanto per cambiare, anche lì ha lasciato il segno. 46 gol in 109 partite tra il 2003 ed il 2006, con un campionato di C1 vinto e due di Serie B disputati.

A gennaio si era addirittura diffusa la voce che potesse tornare in Calabria con discreto entusiasmo da parte dei sostenitori giallorossi.

Dall’altra parte Mimmo Giampà, uno che la squadra dello Stretto ha giocato in Serie A. Fecero il giro del mondo le sue immagini con la coscia lacerata dall’impatto con le lamiere di un cartellone pubblicitario.

Immagini crude, ma che non descrivono bene l’esperienza del centrocampista a Messina:  62 presenze e 5 reti tra il 2004 ed il 2006. Una stagione in B e due in A.

Un’esperienza che difficilmente si dimentica, essendosi trattato del picco della sua carriera.