Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Barletta e Catanzaro si accontentano e si dividono la posta (1-1)

Calcio – Barletta e Catanzaro si accontentano e si dividono la posta (1-1)

Barletta e Catanzaro si accontentano del pareggio, il risultato finale è di uno a uno e la partita, come da previsione, manca di “appeal”. La prima frazione di gioco è davvero soporifera. In campo non succede nulla di importante, almeno fino al 17′. Guarco si destreggia bene sulla fascia sinistra e lascia partire un traversone teso che trova la testa di Ingretolli. Palla indirizzata sul palo lontano e gol del vantaggio per i biancorossi. Bravo Ingretolli, bravo Guarco a confezionare l’assist anche se, nel farlo, ha probabilmente avuto troppa libertà. Al 24′ il secondo lampo della partita. Danti arriva a fondo campo e scarica per Cortellini che arriva a rimorchio e, dal limite dell’area, lascia partire un sinistro rasoterra che sfiora l’esterno della rete dando l’illusione del gol. Si chiude sul risultato di uno a zero il primo tempo. Catanzaro non pervenuto. La ripresa non presenta novità nelle formazioni che rientrano in campo. I giallorossi cercano il pareggio con più convinzione e al 52′ lo trovano grazie allo sfortunato autogol di Radi. Daffara è stato bravo a mettere un palla bassa e tesa in area e il difensore barlettano, nel tentativo di spazzare, ha infilato il proprio portiere. La partita è ancora “lenta”. Al 59′ è Mounard a impensierire Liverani con un gran tiro dalla distanza. L’estremo difensore biancorosso però è bravo a sventare il pericolo mettendo la palla in corner. Passano quasi dieci minuti e sono di nuovo i padroni di casa a redersi pericolosi. Al 67′ Radi batte un calcio di punizione dai 30 metri circa e impegna Bindi che è bravo sul primo intervento. La palla rimane, però, in area di rigore giallorossa, il primo ad arrivare è Fall che non è abbastanza cinico e, di testa, non riesce a insaccare a porta praticamente sguarnita. Ancora Fall protagonista al minuto 80. L’avanti biancorosso entra in area, uno contro uno con Bindi che è bravo a sporcare il suo tiro permettendo così a Daffara di allontanare il pallone e sventare il pericolo. Barletta più presente del Catanzaro. Col passare dei minuti si intuisce che le due squadre non vogliono farsi del male. Dopo cinque minuti di recupero arriva, così, il triplice fischio che sancisce la fine di una sfida poco emozionante.

 

BARLETTA (4-3-3): Liverani; Zammuto, Stendardo, Radi, Guarco; De Rose, Legras, Cortellini (Branzani); Fall, Ingretolli, Danti (Rizzitelli). A disposizione: De Martino, , Kiakis, Sokoli, . All.: Corda.

 

CATANZARO (4-4-2): Bindi; Daffara, Rigione, Orchi, Ghosheh (Squillace); Mancuso, Giandonato, Zappacosta, Sarr (Mounard); Russotto, Caputa (Giampà). A disposizione: Migani, D’Orsi, Ilari, Yeboah. All.: D’Urso (Sanderra squalificato).

 

ARBITRO: Zanonato di Vicenza.

 

AMMONITI: Giandonato, Russotto (Catanzaro); Zammuto (Barletta).

 

MARCATORI: INGRETOLLI 17′, 52′ RADI autogol (Barletta).

 

NOTE: Terreno di gioco non in perfette condizioni, nella parte centrale è presente molta sabbia.