Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / A Catanzaro arriva la prima in classifica: scontro con la Salernitana che sogna…
Catanzaro Calcio

A Catanzaro arriva la prima in classifica: scontro con la Salernitana che sogna…

Nella prossima giornata, la trentunesima del campionato di Lega Pro, il Catanzaro sarà parte attiva dell’accesa lotta per ottenere la promozione diretta in serie B. No, non siamo impazziti e no, ai giallorossi non sono stati aggiunti “punti extra” in classifica. La squadra di Sanderra, tuttavia, potrà segnare il destino di una delle squadre che lottano per vincere il girone. A far visita ai calabresi, infatti, arriva la capolista Salernitana. I granata, hanno vinto lo scontro diretto con il Benevento davanti a più di ventimila spettatori, hanno raggiunto e superato proprio i sanniti solo tre turni fa ma ora, dopo lo scivolone casalingo col Matera (0-1 al 94′), si ritrovano a pari punti con gli stregoni. Al “Ceravolo” non sarà facile. Il Catanzaro, ormai senza pressioni, ha dimostrato col Foggia di essere un avversario temibile quando affronta le squadre che in gergo “se la giocano a viso aperto”. Il contropiede è l’arma più micidiale dell’arsenale di Sanderra che, per questa sfida, può contare su tutta la rosa a disposizione. Ai campani servono obbligatoriamente i tre punti e dovranno, quindi, concedere spazi agli avversari. A Russotto e compagni il compito di sfruttarli al meglio. Tra le fila dei giallorossi è molto probabile un utilizzo dal primo minuto di Giandonato. Lui e Mounard sono ex dell’incontro e avranno sicuramente qualche motivazione in più per fare bene. Dall’altra parte, Calil è il pericolo numero. Il brasiliano, grande rammarico del mercato estivo del Catanzaro, ha già segnato ai giallorossi all’andata ed è al secondo posto nella classifica cannonieri del girone con 14 reti all’attivo (meglio di lui solo Eusepi con 17 gol). La sfida è di quelle importanti. Riusciranno le aquile a guastare i piani dell’ex stopper negli anni della serie A, Leonardo Menichini? L’appuntamento è per domenica alle 12:30. La speranza del presidente Cosentino è di vedere lo stadio pieno. Fattore importante per l’incoraggiamento della squadra in campo e per dare respiro alle casse societarie che, proprio in settimana, hanno dovuto far fronte a una multa di duemila euro a causa di vecchie pendenze relative al fallimento Fc.