Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Il Catanzaro serve il poker a Matera (4-2)
Catanzaro Calcio curva Massimo Capraro

Calcio – Il Catanzaro serve il poker a Matera (4-2)

Poker del Catanzaro in terra lucana. I ragazzi di mister Sanderra vendicano la sconfitta patita in casa all’andata e si portano a 2 punti proprio dai bianco-azzurri. Primo tempo scoppiettante tra Matera e Catanzaro. I giallorossi sono subito pericolosi con Razzitti che si fa trovare in area di rigore e per poco non tocca la palla che avrebbe trafitto Bifulco. Tutto questo al 3′ minuto di gioco. I tifosi però non devono aspettare molto per vedere il primo gol della partita, al minuto 8 infatti, è Giandonato a portare in vantaggio gli ospiti e lo fa direttamente da calcio d’angolo, rievocando nella testa dei supporters catanzaresi dolci ricordi. Ne passano altri 3, minuti, ed ecco il pareggio dei padroni di casa. Bella iniziativa di Diop sulla sinistra, l’esterno materano mette in mezzo e, dopo una deviazione, trova Carretta che si inserisce bene e buca Bindi. Ma la partita è di quelle che non ti lasciano il tempo di respirare. Azioni da una parte e dall’altra, anche se il Catanzaro sembra premere di più. Al 16′ è Bernardo, all’esordio, a sfruttare un’indecisione di Bifulco e a ribattere sotto rete dopo un cross di Squillace. Due a uno e gol all’esordio per Bernardo. Ora il Catanzaro prova a controllare il match e ad abbassare il ritmo. Tuttavia i giallorossi sono in palla e al 26′ trovano addirittura il gol del 3 a 1 con Mancuso che con un bel diagonale che non ha lasciato scampo al portiere avversario. Esultano i tifosi giunti da Catanzaro. Quando sembrava che il primo tempo dovesse chiudersi così, arriva l’ennesimo colpo di scena. Calcio di punizione per il Matera dai 25 metri circa. Sulla palla Coletti che mira al palo lontano e toglie le ragnatele alla porta difesa da Bindi. Si chiude così la prima frazione di gioco, con 5 gol e tanto spettacolo e un Catanzaro che dimostra di poter dire la sua anche su un campo difficile come il “XXI Settembre-Franco Salerno”. Il secondo tempo non segue la falsariga del primo, sarebbe molto difficile, però riserva ugualmente tante emozioni. Auteri mette subito in campo un altro attaccante, Letizia, e prova a scardinare l’ottima difesa giallorossa. Sanderra però ha saputo tenere alta la concentrazione dei suoi ed è difficile per Madonia e compagni trovare varchi. Il tempo passa e non solo il Matera non riesce a pungere ma deve anche stare attento alle pericolosissime ripartenze giallorosse. È proprio in occasione di una ripartenza all’80’ che Mancuso, dopo un bello scambio con Razzitti, entra in area di rigore e piazza la palla all’angolino alle spalle di Bifulco. Doppietta personale per lui e partita praticamente chiusa. C’è tempo per gli ultimi assalti del Matera che però, anche con la trazione anteriore, non impensierisce Bindi. Vittoria importantissima per il Catanzaro che rialza la testa e guarda al derby di domenica prossima con maggiore fiducia.

 

MATERA (3-4-3): Bifulco, Ferretti (Albadoro), De Franco, Mucciante, Flores, Coletti, Iannini, Mazzarani; Carretta (Bernardi), Diop (Letizia) Madonia A disposizione: Russo, Teixeira, D’Aiello, Ashong. Allenatore: Auteri

 

CATANZARO (4-4-2): Bindi, Daffara, Rigione, Ghosheh, Squillace, Giampà, Giandonato (Calvarese), Zappacosta, Bernardo (Orchi), Mancuso (Mounard), Razzitti A disposizione: Migani, D’Orsi, Caputa, Ilari. Allenatore: Sanderra

 

Marcatori: 8’Giandonato (C), 11t Carretta (M), 16’Bernardo (C), 26’Mancuso (C), 46’Coletti (M), 80′ Mancuso

 

Ammoniti: Ferretti, Mucciante (M) Ghosheh (C)