Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Il Catanzaro si illude a Salerno, la doppietta dell’ex crotonese Calil lo riporta sulla terrra
Catanzaro tifosi

Il Catanzaro si illude a Salerno, la doppietta dell’ex crotonese Calil lo riporta sulla terrra

Trasferta negativa per il Catanzaro a Salerno, all’Arechi, dove i giallorossi perdono 2-1. La Salernitana, dunque, in casa, agguanta tre punti importanti per mantenere la posizione tra le primissime in classifica. Tre punti, però, guadagnati non troppo facilmente contro un Catanzaro, partito con la voglia di vincere, e che non ha regalato granché nella prima fase di gioco.
Dopo un pt a reti inviolate e scandito da pochissime occasioni di realizzazione, a sbloccare il risultato la compagine di Moriero con Rigioni, che su corner, con una conclusione di testa, porta in vantaggio il Catanzaro all’11’ del st. La ripresa, sulle prime, dunque, mostra un Catanzaro più vivace e temibile.
Nonostante il pressing della squadra ospite, però, la Salernitana pareggia al 32′, con una punizione, battuta direttamente alle spalle di Scuffia, da Calil.
Il pareggio restituisce vigore ai padroni di casa che non lasciano spazio ai giallorossi e cercano ed ottengono la vittoria che società e tifoseria attendevano. Al 49′, infatti, sempre, Calil, su assist di Gabionetta, va in gol con un rasoterra.
Finisce 2-1 con un Catanzaro, convinto di portare a casa il risultato, deluso da una sconfitta che si poteva evitare.
Marcatori: 11’st Rigione (C), 22′ e 49’st Calil (S)
SALERNITANA (5-3-2): Gori, Colombo, Tuia, Bianchi, Lanzaro, Franco; Giandonato (17’st Nalini), Pestrin, Favasuli; Negro (36’st Gabionetta), Calil.
In panchina: Russo, Pezzella, Castiglia, Volpe Cappiello,
Allenatore: Menichini
CATANZARO (4-2-3-1): Scuffia; Daffara, Rigione, Ferraro, Di Chiara; Maiorano, Vacca; Pagano, Barraco (16’st Fofana), Russotto (37’st Ricci); Kamarà (30’st Martignago).
In panchina: Bindi, Squillace,Pacciardi, Morosini,, Ilari.
Allenatore: Moriero.
Arbitro: Piccinini di Forlì.
NOTE: Ammoniti – Tuia (S), Vacca (C), Bianchi (S), Daffara (C), Pestrin (S), Scuffia (C). Espulsi Russotto (C) dalla panchina e il team manager della Salernitana al triplice fischio. Angoli: 13-6. Recuperi: 0’pt – 5’st.