Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Catanzaro Calcio: vicenda contrattopoli, Gdf sequestra bonifici e cc

Catanzaro Calcio: vicenda contrattopoli, Gdf sequestra bonifici e cc

rondinellisabrina
È soddisfatta Sabrina Rondinelli, il legale del Us Catanzaro, per la visita ricevuta stamattina della Guardia di Finanza. I militari

su richiesta del sostituto procuratore Domenico Guarascio, infatti, hanno sequestrato i bonifici effettuati, i lodi notificati e i conti correnti dei giocatori Corapi, Ciano e Bruno: “questo significa che l’inchiesta della procura sta andando avanti. Il sequestro è un segnale positivo!” spiega la Rondinelli. Dopo il fallimento del vecchio Fc Catanzaro, infatti, il neo presidente per acquistare la società, era stato costretto a pagare le somme stabilite dal curatore fallimentare. In seguito, alcuni giocatori, hanno presentato altri contratti dai quali risultava che le somme dovute erano maggiori. Da qui la vicenda e le indagini della procura. Secondo il presidente Cosentino e l’avvocato Rondinelli quei contratti sarebbero falsi. Nonostante la denuncia, tuttavia, il collegio arbitrale della Lega, cui si erano rivolti i giocatori per ottenere le somme residue, si è espresso a favore dei giocatori ed ha formalmente notificato alla società di effettuare i pagamenti. Pagamento arrivato puntuale per non incorrere in un punto di penalizzazione, puntualità non reciproca, perché la società è ancora in attesa, nonostante siano trascorsi i termini previsti per legge, delle motivazioni ufficiali per cui il collegio si è espresso a favore dei giocatori. Per questo motivo stamane, l’avvocato Rondinelli ha denunciato la procura federale.