Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio – Catanzaro, Cozza: 'Contro il Benevento ce la giochiamo alla pari'

Calcio – Catanzaro, Cozza: 'Contro il Benevento ce la giochiamo alla pari'

Ciccio_Cozza2

In vista del match di Domenica contro il Benevento che non sarà assolutamente una passeggiata, mister Ciccio Cozza racconta un po’ il suo Catanzaro, parla di tattica di gioco, del duro

lavoro dei suoi giocatori e riconosce come valore aggiunto, per il prossimo match, la rabbia dovuta alla sconfitta subita ed i tifosi giallo-rossi.

A che punto è il Catanzaro nella preparazione? I ragazzi appena arrivati sono già entrati nell’ottica dei suoi schemi?

Il Catanzaro è una squadra che sta assimilando degli schemi. Per il momento sta andando tutto bene e mi auguro che a breve, tutti, anche i ragazzi arrivati dopo, possano iniziare a fare quello che gli chiedo durante la settimana. È un lavoro che prepariamo dal 25 luglio dal giorno del ritiro. Ora bisogna solo metterlo in pratica.

Il modulo 3-4-3 da lei utilizzato è stato tanto criticato, ci saranno variazioni al riguardo?

Sono dell’opinione che si possa sempre migliorare. Quanto al modulo chiarisco una volta per tutte che il modulo lo scelgo io, l’allenatore sono io e si fa quello che dico io, di quello che dice la stampa, la gente non mi curo. Finché c’è Cozza a Catanzaro si gioca così, quando non ci sarà Cozza giocheranno come vorranno. La squadra l’ho costruita io dal primo all’ultimo, se sbaglio, sbaglio io, la responsabilità è sempre la mia, si gioca solo ed esclusivamente come dico io, non come dicono gli altri.

Nella partita d’allenamento di ieri abbiamo notato alcuni giocatori a bordo campo, c’è una motivazione specifica? Cosa dobbiamo aspettarci in campo Domenica?

Qualcuno era affaticato dalla partita di Venerdì, quindi ho preferito farli riposare ieri e provare giocatori diversi com’è giusto che sia, oggi ho provato altri elementi ancora e domani deciderò chi mandare in campo Domenica. Se qualcuno mi fa vedere tra oggi e domani che ha qualcosa in più da dare, rispetto alla formazione che ho in mente io, certamente scenderà in campo.

Cosa avrà il Catanzaro in più da dare Domenica rispetto a Venerdì scorso?

Il Catanzaro avrà in più la possibilità di poter riscattare una sconfitta ingiusta come quella di Latina, giocare davanti al proprio pubblico, che è un fattore da non sottovalutare mai, specie a Catanzaro, anche se è cosciente di disputare una partita contro la seconda forza del campionato. Quindi sarà una bella sfida in tutti i sensi, bisogna solo cercare di vincere.

Il Benevento è una squadra ostica anche se ha perso con il Perugia, prima in classifica, ed ha tre punti come voi, però ve la giocate alla pari?

Ce la giochiamo alla pari contro tutti noi, però siamo consapevoli che il Benevento, come l’Avellino, ha qualcosa in più.

Qualcosa in più come le squadre dello scorso anno che poi avete superato una ad una?

Lo scorso anno ci davano come squadra destinata a retrocedere e abbiamo vinto il campionato. Mi auguro che anche quest’anno lo pensino, così replicheremo e daremo soddisfazione ai tifosi.

Qual è l’obiettivo quindi?

L’obiettivo è sempre lo stesso. Cercare senza eccezione la via del gol, perché deve essere imprescindibilmente la vittoria.

Ha vestito la maglia amaranto della Reggina per anni, ora è qui a Catanzaro come allenatore, alla domanda “Reggio Calabria o Catanzaro?”, cosa risponde?

Da buon calabrese dico Cariati!