Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio, Catanzaro-Giulianova: comunicazioni di apertura cancelli e di ordine pubblico

Calcio, Catanzaro-Giulianova: comunicazioni di apertura cancelli e di ordine pubblico

Di seguito la nota diffusa dall’ufficio stampa del Catanzaro Calcio: Per la  gara di campionato CATANZARO – GIULIANOVA di Domenica 6 Maggio 2012, la Società CATANZARO

CALCIO 2011, per una migliore gestione ed organizzazione dell’afflusso verso lo stadio Nicola Ceravolo, invita e raccomanda la propria tifoseria a seguire attentamente alcune disposizioni appositamente studiate per l’occasione:

1)    apertura tornelli ed ingresso nei settori a partire dalle ore 12:30/12:45.
S’invita pertanto la tifoseria ad anticipare l’entrata allo Stadio, incanalandosi  negli appositi percorsi, formando file ordinate e continue, senza creare calca e sovrapposizioni lungo il tragitto verso i varchi del prefiltraggio;
.
2)    al varco del prefiltraggio si raccomanda di esibire da subito tagliando d’ingresso nominativo e documento d’identità;

3)    per coloro i quali devono entrare nel settore CURVA EST, si raccomanda di seguire il percorso indicato, secondo la disposizione sotto riportata:

•    I veicoli potranno sostare nei piazzali del Campo Scuola e del Cimitero.

•    Per chi è in transito in città, nel settore, si arriva da Via Schipani, Via Pio X, Via Madonna dei Cieli (altezza ex pronto soccorso); per chi percorre la Tangenziale Ovest, occorre seguire Via Giovanni XXII.

•    Il percorso pedonale sarà esclusivamente dalla zona NORD, percorrendo Via Madonna dei Cieli, Campo Scuola, Via Paglia (settore Curva Est).

•    Si ricorda infine che è severamente vietato arrivare in Curva Est, passando dalla biglietteria centrale.

4)    Si ricorda inoltre che, secondo normativa in essere, prima, durante ed a fine partita, è severamente vietato, per qualsiasi motivo o ragione,  scavalcare ed arrampicarsi su recinzioni e separatori dei settori, per eventualmente invadere il terreno di gioco.
L’invasione, nel contempo, costituisce un infrazione al Regolamento D’uso, penalmente perseguibile, anche attraverso il circuito di videosorveglianza dello stadio.