Home / Sport Strillit / CATANZARO CALCIO / Calcio: il Catanzaro batte il Perugia, è festa per i settemila del 'Ceravolo'

Calcio: il Catanzaro batte il Perugia, è festa per i settemila del 'Ceravolo'

stadio_ceravolo

Dopo quasi venti partite la capolista del girone B della Seconda Divisione della Lega Pro subisce una sconfitta ed accade a Catanzaro.

I giallorossi di mister Francesco Cozza si impongono sul Perugia nel big match della trentunesima giornata  per una rete a zero con la rete di Masini, arrivato in mischia attorno al quarto d’ora del primo tempo.

I tre punti ottenuti dalla formazione calabrese consentono ad una città intera di sognare e, a fine anno, l’impresa di un’immediata promozione, dopo l’ingresso in campo della nuova società guidata dal presidente Cosentino, non appare più un miraggio, ma un obiettivo assolutamente raggiungibile.

Adesso sono due i punti di ritardo dagli umbri, fermi a quota 64, ma le aquile hanno giocato una partita in meno, come la Vigor Lamezia, terza con sessanta punti, protagonista di una grande rimonta a Gavorrano da “due a zero” a “due a due”.

Settemila gli spettatori presenti sulle tribune del “Nicola Ceravolo”, numeri enormi per gli standard della categoria.

L’entusiasmo è alto, ma  il tecnico Cozza ha voluto subito placare gli entusiasmi: “Sono contento per la grande partecipazione di questo splendido pubblico, abbiamo fatto bene meritando di vincere sia nel primo che nel secondo tempo, ma il campionato non finisce certo oggi e c’è ancora molto da fare”.

Visibilmente soddisfatto anche il massimo dirigente giallorosso, Giuseppe Cosentino: “Settemila spettatori non si vedono in C2.  Penso che il grande calcio a Catanzaro sia già tornato. I ragazzi oggi hanno messo cuore e anima, anche per l’apporto che hanno ricevuto dai tifosi. Dopo il gol segnato ho capito subito che avremmo vinto noi”.