Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 – Poker del Città di Cosenza in casa della Roglianese

Calcio a 5 – Poker del Città di Cosenza in casa della Roglianese

ROGLIANESE C5: Falbo, Cassano, Fuoco, Aragona, Palazzo, Iorno, Marsico, Stumpo, Sicilia, Giuliani, Girimonte, Scalzo. Allenatore: Sicilia.

CITTA’ DI COSENZA: Cuconato, Casella; Franzè, Fortino C., Fortino M., Galiano, Milano, Chillà, Potestio, Naccarato; Porco, Paolozzo. Allenatore: Mendicino.

ARBITRI: Loprete di Catanzaro e Mastroianni di Lamezia Terme

MARCATORI:
– pt. 19° Potestio (CS), 22° Potestio (CS), 27° Galiano (CS)
– st. 12° Galiano (CS)

CRONACA:
La sesta giornata del Campionato Regionale di Serie C1 vede i cosentini del presidente Fuoco opporsi ad una Roglianese in cerca della prima vittoria stagionale e vogliosa di cacciarsi di dosso lo scomodo appellativo di “cenerentola“. Ed i giovani ragazzi di mister Sicilia per quasi venti minuti riescono nel loro intento, riuscendo ad imbrigliare il lungo possesso del Città di Cosenza che arriva alla conclusione con Galiano e Fortino C. senza però creare eccessivi problemi al portiere locale. Anzi, i problemi sono dell’estremo difensore rossoblù Cuconato che al 7° è costretto al super intervento deviando sulla traversa il tiro di capitan Stumpo. I rossoblù si portano in vantaggio al 19° grazie alla conclusione dalla distanza di Potestio. Qualche minuto dopo è ancora il numero 19 rossoblù ad essere pericoloso con un’azione fotocopia ma questa volta Falbo si salva in angolo. Sulla susseguente battuta lo stesso Potestio è più rapido di tutti e, ben appostato sul secondo palo, raddoppia. Iorno, altro promettente giovane roglianese, prova a suonare la carica per i suoi ma è Galiano a realizzare lo 0 a 3 col quale si chiude la prima frazione di gioco.
Memore della rimonta subita nel secondo tempo contro la Sensation, i rossoblù rientrano in campo cercando di chiudere subito la partita ma i tiri di Galiano, per ben due volte, vengono fermati dalla traversa. La Roglianese non si scompone ed in contropiede, con Marsico, potrebbe accorciare le distanze e riaprire i giochi: Cuconato fa buona guardia e devia il tiro del numero otto rossonero. Al 10° ennesimo legno per Galiano che però due minuti dopo, al termine di un’azione personale, realizza la sua personale doppietta. Altra occasione per il Città di Cosenza al 15° con Franzè che potrebbe realizzare il classico gol dell’ex ma trova sulla sua strada la parata di un ottimo Falbo. Esordio in campionato, tra le fila del Città di Cosenza, per il giovane Chillà che potrebbe arrotondare il risultato ma Falbo gli nega la gioia del primo gol in rossoblù.

Dettagli