Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Calcio a 5 serie B – Vittoria, pareggio e sconfitta per le tre calabresi. A riposo la Farmacia C. Paola

Calcio a 5 serie B – Vittoria, pareggio e sconfitta per le tre calabresi. A riposo la Farmacia C. Paola

Terza giornata che vede la supremazia del Signor Prestito CMB (8-2 a Catania) e del Real Cefalù, che passa 6-3 sul campo del Real Parco. Il Farmacia Centrale Paola resta ai box (oggi turno di riposo) ma conserva il terzo posto, a quota 4 la coppia Regalbuto e Futura che impattano 2-2 in Sicilia. Riscatto Real Rogit che supera 4-2 a domicilio il  Mascalucia. Harakiri Cataforio, il Melilli passa all’ultimo respiro, succede tutto nella ripresa, in 18 secondi i padroni di casa ribaltano e vincono 3-2.

ASSOPORTO MELILLI-ASD CATAFORIO C5 REGGIO CALABRIA 3-2

Marcatori: 4’47”st Monaco (M), 6’55”st Jener (C), 16’25”st Cilione (C), 0’46” Chalo (M), 0’28” Lucas Bocci (M)

Un vero peccato. L’ASD Cataforio sciupa tutto negli ultimi istanti dai gara. Bastano i 18 secondi finali all’Assoporto Melilli per aggiudicarsi l’intera posta in palio. Senza Durante infortunato e con Atkinson, Jener e Cilione a mezzo servizio, il quintetto di Praticò inizia guardingo nella prima parte di gara. Proprio Atkinson crea qualche grattacapo al portiere siciliano, mentre Parisi è chiamato in causa soltanto sul finale di primo tempo, con due interventi di rilievo. Per il resto, l’Assoporto ci ha provato quasi sempre dalla lunga distanza, merito di un Cataforio ben messo in campo che non ha lasciato spazio agli avversari. Nota dolente di questa frazione di gioco, l’infortunio patito da Scopelliti che cadendo ha sbattuto violentemente il volto, riportando un taglio allo zigomo. Nella ripresa pronti via e si assiste al botta e risposta tra Monaco e Jener. A metà ripresa l’episodio che potrebbe sconvolgere gli equilibri: Netti viene ammonito per la seconda volta e lascia i suoi in inferiorità numerica e, nonostante l’infortunio, è Scopelliti che si rende pericolosissimo. Da vero lottatore rientra in campo e coglie un palo a 9’01” dalla fine. É il segnale che il Cataforio è “sul pezzo” ed è di capitan Cilione l’acuto che, al 16’25”, consente ai reggini di portarsi in vantaggio. Tutto finito? Assolutamente no. I reggini, dottor Jekyll e mister Hyde, subiscono più del dovuto il pressing offensivo dell’Assoporto che pareggia a 46” dal termine con Chalo, sfruttando anche il portiere in movimento, e replica a 28” con Lucas Bocci. Il mister dell’Asd Cataforio, Pasquale Praticò, ha così commentato la partita: “I ragazzi sono stati perfetti per 39 minuti e 40 secondi, sotto tutti i punti di vista. Da quello mentale a quello tattico, mettendo in campo tutto quello che avevamo preparato in settimana e dimostrando di avere reagito alla grande, dopo la sconfitta contro Regalbuto. É una sconfitta che brucia e pesa tantissimo sotto il profilo morale. Gli ultimi due gol subiti? Sono stati frutto di un doppio momento di black-out ma a mio giudizio è stato un evento che, per quanto preventivabile nel Futsal, si vede raramente. Abbiamo il rammarico per non aver sfruttato l’uomo in più, pur riuscendo a creare due occasioni da gol con Atkinson e Scopelliti. C’è davvero poco da aggiungere. Mi dispiace molto per i ragazzi che spero non accusino contraccolpi psicologici. Bisogna tornare da questa trasferta fiduciosi perché siamo riusciti ad affrontare la partita col piglio giusto e proprio con questo piglio dovremo batterci d’ora in avanti, migliorando chiaramente il livello di attenzione fino all’ultimo istante di gioco”.

REGALBUTO – POLISPORTIVA FUTURA 2-2

Marcatori: Labate (PF), F. Martino (PF)

Partita bellissima contro una formazione fortissima. La Futura passa in vantaggio meritatamente con gol di Labate, un gol importantissimo per lui e per la squadra. Giocano bene gli ospiti che mettono a dura prova il portiere avversario almeno in tre occasioni. Non da meno l’estremo difensore della Futura indaffarato anche lui a respingere l’offensiva del Regalbuto che perviene al pareggio che dura poco però perché F.Martino riporta in vantaggio i calabresi. Il nuovo vantaggio dimostra l’ottima capacità di reazione della Futura ma i giocatori di casa non ci stanno e riescono a riportare la gara in parità sul 2-2 che permane fino alla fine della partita. Nel conto finale si segnalano due pali e due traverse per gli ospiti. Un punto comunque preziosissimo per la Polisportiva Futura maturato su un campo ostico.

MASCALUCIA – ROGIT 2-4

Marcatori: Cofone, Iozzino, Cividini e Menini per il Rogit.

ll Mascalucia cede per 4-2 contro un’ottima Rogit senza Rosario Bonventre e con un Gigi Marchese in condizioni fisiche precarie. Nel primo tempo, a tenere in mano il pallino del gioco sono solo i calabresi, che riescono a passare in vantaggio con Cofone. Le occasioni degli ospiti fioccano, ma il portiere di casa è buona guardia. A 5 secondi dalla fine del primo tempo il Rogit trova il 2-0 meritato con Iozzino che taglia le gambe ai biancazzurri. Nella ripresa, i calabresi trovano altre due reti prima con Cividini e poi con Menini e si portano sul 4-0 ed è a questo punto che il Mascalucia trova un grandissimo gol che accorcia le distanze, seguito poi dalla seconda marcatura a breve distanza che fissa il punteggio sul 2-4 finale.

Fonte: calabriafutsal.it