Home / Sport Strillit / CALCIO A 5 / Il presidente: “Abbiamo paura di giocare a Locri”. Il paradosso? La Lazio è imbottita di reggine

Il presidente: “Abbiamo paura di giocare a Locri”. Il paradosso? La Lazio è imbottita di reggine

“Abbiamo paura di giocare a Locri, pur offrendo tutta la nostra solidarietà”:  Lo ha detto ai microfoni di Radio Olympia il presidente della Lazio Calcio a 5 Valerio Piersigilli: “Ci stiamo chiamando in Divisione e lo Sporting per avere tutta la vicenda chiara, ma il dovere di tutelare le trenta persone che si recheranno lì tra dirigenti, staff tecnico ed atlete.  Il fatto che tutto sia sotto la lente d’ingrandimento nazionale ci fa capire che potremmo avere la massima attenzione dalle forze dell’Ordine”.

Il paradosso è a che Locri sbarcherà una squadra imbottita di atlete reggine: Martina Cacciola, Pamela Presto, Antonella Corio e Marcella Violi.

L’appuntamento è per il prossimo 10 gennaio.

Edit: Qualche ora dopo i lanci giornalistici il massimo dirigente dalla società biancoceleste ha voluto precisare che le sue parole sono state strumentalizzate, ribadendo la volontà di essere vicino allo Sporting Locri.