Home / Sport Strillit / BASKET / La “bomba” di Carnovali fa esplodere di gioia la Viola, espugnata Pozzuoli (52-55)

La “bomba” di Carnovali fa esplodere di gioia la Viola, espugnata Pozzuoli (52-55)

di Gianni Tripodi – Pazza, pazza Viola! E’ la tripla di Tommaso Carnovali a 34” dal termine a regalare un successo soffertissimo alla Mood Project. Senza Paesano e con il 22% dalla lunga (5/22) i nero arancio espugnano il PalaErrico di Pozzuoli nel turno infrasettimanale della diciannovesima giornata di campionato sconfiggendo i padroni di casa della Virtus Bava (52-55) al termine di un brutto match giocato in grandissima difficoltà e con poca lucidità. Ritmi subito altissimi con i nero arancio che sembrano reagire alla perdita immediata di Alessandro Paesano costretto ad uscire per una botta alla caviglia con i canestri di Carnovali e Nobile subentrati dalla panchina che valgono il +6. In avvio di seconda frazione il parziale di 7-0 dei padroni casa lanciati da un super Longobardi (7) mantengono il match in equilibrio, Fall fa la voce grossa sotto canestro, il punteggio rimane basso con i tanti errori al tiro da una parte e dall’altra e si va negli spogliatoti sul 30-30. Brutto rientro sul parquet per la Viola che soffre l’intensità difensiva dei campani, nessun canestro dal campo in 5’ di gioco, i nero arancio si innervosiscono e arriva il tecnico a Fallucca per proteste. Fall sblocca il digiuno, ma sono solo quattro i punti realizzati nel quarto per i nero arancio con Mecacci furioso con i suoi, Pozzuoli allunga con Thiam e Bini per il +9. Fiammata improvvisa della Viola con Carnovali e Agbogan a ricucire il gap, -4. Nell’ultimo quarto i nero arancio continuano a forzare dalla lunga (2/17) e a sbagliare facili canestri da sotto con Fall, tanta confusione sul parquet, serve la tripla di Fallucca (1/7) a scuotere i compagni per il -1. La Viola trova il sorpasso con Carnovali, ma Pozzuoli non molla la presa e impatta con Mehmedoviq sul 52-52. A 34” dal termine arriva una tripla pazzesca, pazzesca, di Carnovali senza ritmo che vale il +3, non c’è più tempo, la Viola espugna il PalaErrico, finisce 52-55, ma quanta sofferenza. Salto in classifica per la Viola che sale a quota 25 punti, prossimo turno domenica 3 febbraio al PalaCalafiore contro la Green Basket Palermo.

 

19 Giornata Serie B Old Wild West Girone D

Bava Virtus Pozzuoli – Mood Project Viola Reggio Calabria 52-55

Parziali: 9-15, 30-30, 46-42, 52-55

Bava Virtus Pozzuoli: Mehmedoviq 4, Longobardi 7, Tessitore 2, Di Marco 6, thiam 7, Denadic ne, Bini 15, Caresta ne, Mangiapia ne, Carrichiello 11, Di Domenico ne, Conforto ne

Coach: Mauro Serpico

Mood Project Viola Reggio Calabria: Carnovali 17, Fallucca 5, Alessandri 3, Nobile 9, Fall 13, Paesano 2, Vitale 2, Grgurovic, Muià ne, Agbogan 4

Coach: Matteo Mecacci

Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Ritmi alti in avvio di match, Paesano risponde a Thiam, tripla di Bini con Pozzuoli che parte subito forte, 5-2. Botta alla caviglia per Paesano costretto ad uscire, dentro Carnovali per un assetto con quattro piccoli, arriva anche il secondo fallo per Fallucca, padroni di casa sul +5 con Bini protagonista. Punti per Nobile appena entrato e schiacciata di Agbogan dopo la rubata, l’appoggio di Fall vale il sorpasso, 7-8. Pozzuoli sbaglia troppo, tripla di Carnovali per il 9-0 di parziale dei nero arancio, ritrovano il canestro i campani con Di Marco, 9-11. Alessandri per Fall, tanti errori da una parte e dall’altra, non si segna più, la sblocca Vitale con l’appoggio, 9-15. Secondo quarto: Parziale di 7-0 con Longobardi sugli scudi e sorpasso Pozzuoli per il 16-15, Carnovali a realizzare, ma con Carrichiello i campani rimangono avanti, +1. Tripla essenziale di Nobile e schiacciata di Fall per il controsorpasso Viola del 20-22, c’è equilibrio sul parquet, ma il punteggio rimane basso, Fallucca e Tessitore per la parità a quota 28. Tecnico a Tessitore per simulazione, Alessandri fa 1/2 dalla lunetta, Bino sulla sirena e si va negli spogliatoi sul 30-30. Terzo quarto: Tripla di Carrichiello, Viola a digiuno dopo il primi 2’ di gioco, la difesa di Pozzuoli è impenetrabile, Nobile dalla lunetta per il -4, ma i campani sono in ritmo e allungano con Di Marco, tecnico a Fallucca per proteste, 38-32. Fall sblocca la Viola, ma Pozzuoli allunga con Thiam e Bini, quinto fallo per Thiam costretto ad uscire. Padroni di casa sul +9, fallo di Carrichiello su Carnovali che va dalla lunetta per tre liberi, fuori Fall con Nobile da cinque e un quintetto piccolo, Agbogan in contropiede per il 5-0 di parziale, la Viola ricuce il gap, 46-42. Quarto quarto: Di Marco a realizzare, 0/5 per Fallucca dalla lunga, palla sotto a Fall ad accorciare sul 48-44, timeout Mecacci. Errori banali per la Viola sotto canestro, ci pensa Fallucca a scuotere i compagni con una tripla fondamentale del -1. Si torna in equilibrio con i canestri di Mehmedoviq e Carnovali per il 52-52, con 34” dal termine palla in mano ai nero arancio, tripla da 7 metri di Carnovali che vale il +3, timeout Serpico. Tessitore sbaglia la tripla della parità, finisce 52-55.