Home / Sport Strillit / BASKET / La Viola si fa il regalo di Natale. Espugnata Napoli (75-78)

La Viola si fa il regalo di Natale. Espugnata Napoli (75-78)

di Gianni Tripodi – Buon Natale Viola! E’ arrivata la tanto attesa reazione d’orgoglio del team di coach Mecacci che, dopo due sconfitte consecutive (Costa d’Orlando e Salerno) rialza la testa espugnando il PalaSport di Casalnuovo di Napoli (75-78). Si decide in volata un match sul filo del grandissimo equilibrio, sono i due liberi di Filippo Alessandri nel finale a regalare un successo più che meritato alla Viola. Contro i partenopei i neroarancio ritrovano compattezza e unione di gruppo, tanta energia sui due lati del parquet e tanta voglia di tornare a casa con i due punti. Quattro uomini in doppia cifra: Carnovali (18), Fallucca (15), Nobile (14) e Paesano (13). Non presente Mattia Mastroianni che da mercoledì si aggregherà alla sua nuova squadra, Orzinuovi, compagine del girone B. Con questa vittoria i nero arancio smuovono finalmente la classifica salendo a quota 15 punti, prossimo turno domenica 30 dicembre al PalaCalafiore contro l’HSC Roma.

13 Giornata Serie B Old Wild West Girone D
Ge.Vi. Napoli Basket – Viola Reggio Calabria 75-78
Parziali: 16-18, 37-34, 53-55, 75-78
Ge.Vi. Napoli Basket: Guarino 7, Dincic 21, Chiera 8, Milani 13, Di Viccaro, Gazineo, Malfettone ne, Giovanardi ne, Malagoli 7, Erkmaa 5, Molinari 14, Puoti ne
Coach: Gianluca Lulli
Viola Reggio Calabria: Carnovali 18, Fallucca 15, Alessandri 8, Paesano 13, Nobile 14, Vitale 6, Fall 4, Grgurovic ne, Muià ne, Agbogan,
Coach: Matteo Mecacci
Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Super partenza dei nero arancio che firmano un parziale di 7-0 con Nobile (tripla), Fallucca e Paesano, i partenopei forzano al tiro e vengono imbrigliati dalla difesa reggina, è Dincic a sbloccare il digiuno dalla lunetta (2/2) dopo 4’ di gioco, 2-7. Napoli prende coraggio con il passare dei minuti firmando un break di 6-0, Milani con due canestri consecutivi porta i suoi al -1, timeout per Mecacci. Sorpasso dei partenopei con Dincic e Malagoli, secondo fallo per Alessandri, la gara è in equilibrio, botta e risposta tra Dincic e Nobile per la parità a quota 11. Ingenuità di Di Viccaro che commette fallo su Carnovali, 3/3 dalla lunetta e Viola avanti, Dincic grande protagonista (9 punti), la tripla allo scadere di Vitale regala il vantaggio ai suoi, 16-18. Secondo quarto: Paesano a segno dalla lunetta (1/2) dopo 2’ di gioco, la tripla di Erkmaa ad impattare sul 19-19, rientra Alessandri, Malagoli a colpire sotto canestro, ci pensa capitan Falluca con la tripla a riportare avanti i suoi, +1. Controsorpasso dei padroni di casa con Molinari dalla lunga, gioco a due tra Alessandri e Paesano con quest’ultimo con la schiacciata perentoria, sale l’intensità sul parquet, tripla di Milani, 27-24. Antisportivo di Malagoli su Alessandri, Milani sale in cattedra (11 punti) portando Napoli al +3, tante rotazioni per entrambe le squadre, i nero arancio rimangono attaccati al match realizzando dalla lunetta con Carnovali e Alessandri, 31-30. Tripla di Molinari dell’allungo, quattro punti di fila di Carnovali per la parità, Molinari per il 37-34. Terzo quarto: Paesano e Malagoli con il botta e risposta, fiammata Viola con le due triple di Fallucca e Carnovali del +6, solo 6 punti realizzati dai padroni di casa, il parziale di 6-15 dà slancio ai nero arancio, 43-49. Napoli si riavvicina pericolosamente con i canestri di Doncic e Milani per il -2, è dalla lunetta che la Viola rimane avanti Fall e Alessandri, la tripla di Chiera del 53-55. Quarto quarto: Pioggia di triple con Vitale e Erkmaa, match in grandissimo equilibrio, è Nobile a spezzarlo, 59-62. Guarino infiamma il pubblico casalingo che inizia a crederci, i partenopei volano sul +5, timeout Mecacci a 5’37” dal termine. Reazione immediata della Viola con Fall e Nobile (tripla) e nuova parità a quota 67, canestro allo scadere dei 24”di Chiera, Fall sbaglia troppo, ci pensa ancora una volta Tommaso Carnovali a riavvicinare le due squadre, 71-70. Nel miglior momento dei nero arancio arriva la tripla di Molinari ad allontanare la rimonta, 4-0 di parziale firmato Alessandro Paesano che vale il -1 a 54” dal termine, timeout Napoli. Grande difesa della Viola sul possesso partenopeo, fallo su Alessandri a 10” dal termine, il play fa 2/2 ed è sorpasso per il 75-76, Chiera sbaglia, la Viola espugna Napoli, finisce 75-78.