Home / Sport Strillit / BASKET / Viola “6” bellissima! Espugnata la Capitale (69-82) ed è ancora primo posto

Viola “6” bellissima! Espugnata la Capitale (69-82) ed è ancora primo posto

di Gianni Tripodi – Sesto successo consecutivo, sempre più in alto! I nero arancio mantengono il primato in classifica espugnando il PalaDonati di Roma affondando la IUL (69-82) nonostante le mille difficoltà. Immensa prestazione nella Capitale per lo straordinario gruppo di coach Mecacci che continua a stupire e a dimostrare grandissimo attaccamento alla maglia. Arriva così la sesta vittoria consecutiva per la Viola che rimane in vetta alla classifica salendo così a quota 12 punti. Super prestazione di capitan Matteo Fallucca da 20 punti, doppia cifra per Fall (12) e Carnovali (10). Continuano senza sosta intanto le iniziative da parte di imprenditori e tifosi per salvare la Viola. Prossimo turno domenica 18 novembre al PalaCalafiore contro Valmontone.

7 Giornata Serie B Old Wild West Girone D
IUL Basket Roma – Viola Reggio Calabria 69-82
Parziali: 13-29, 29-47, 48-65, 69-82
IUL Basket Roma: Cecchetti 10, Ricciardi 21, Maresca 4, Galli 8, Algeri 5, Scuderi 7, Sperduto 2, Padovani 2, Sforza, Corsi, Lestini 10, Galli
Coach: Alex Righetti
Viola Reggio Calabria: Fall 12, Nobile 8, Mastroianni 5, Vitale 4, Agbogan 8, Alessandri 10, Fallucca 20, Paesano 4, Grgurovic ne, Carnovali 11
Coach: Matteo Mecacci
Assistenti: Giuseppe Trimboli e Pasquale Motta

Matteo Fallucca show in avvio, i suoi 10 punti danno la spinta ai nero arancio che passano a condurre il match, Roma in grande difficoltà, 8-12 dopo i primi 5′ di gioco. Fondamentale l’apporto dalla panchina di Agbogan e Mastroianni e la Viola va sul +10, i padroni di casa vanno a vuoto e nel finale le triple di un super Carnovali valgono il +16, 13-29. Nella seconda frazione di gioco il team di coach Mecacci mette la quinta, prima la tripla di Nobile, la difesa è impenetrabile, poi ci pensano Agbogan e Fall a far volare la Viola che vola sul +20 tirando con il 50% dal campo, Roma con lo 0/7 dalla lunga, si va all’intervallo sul 29-47. Al rientro dagli spogliatoi Fallucca torna a colpire dalla lunga, dominio nero arancio, Fall a colpire da sotto, la Viola rimane sul +20, fiammata improvvisa di Roma che prova a rientrare prepotentemente in partita con Ricciardi e l’ex Lestini, 43-59. Ci pensano Carnovali e Fall a spingere indietro i padroni di casa, 48-65. Nell’ultimo quarto Roma cerca di ridurre l’ampio gap, Fallucca prova a mettere il punto esclamativo del 54-68, quinto fallo di Lestini. I padroni di casa si avvicinano sul -13 trascinati da Ricciardi (20 punti), la reazione della Viola è da grande squadra, Alessandri e Fall scuotono i compagni, titoli di coda al PalaDonati, finisce 69-82.